Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gallerie Borzoli-Erzelli, un “taglio” al traffico dei mezzi pesanti: a breve l’ordinanza

Ecco le principali modifiche

Genova. Mentre domani, giovedì 23 febbraio, alle 17 a palazzo Fieschi (via Sestri 34) si terrà l’assemblea pubblica richiesta dal Municipio per illustrare nel dettaglio le modifiche alla circolazione dopo l’apertura della Gallerie Borzoli-Erzeli, si è intanto svolto l’incontro con l’assessore alla Viabilità Anna Maria Dagnino al Matitone,

A fare la relazione è Antonella Marras, del comitato spontaneo cittadini Borzoli e Fegino. “Il divieto ai mezzi superiori alle 7,5 tonnellate di peso sarà esteso per tutta via Borzoli. Quelli che dovranno andare presso i Depositi Derrick o agli altri sotto l’autostrada potranno, usciti dalle gallerie, transitare verso i depositi per poi riprendere nuovamente i tunnel – spiega – I tir che dovranno transitare fino ad Autotrasporti Sestri potranno passare, ma dovranno riprendere le gallerie, mentre i mezzi che dovranno transitare da via da Bissone (Pesce ecc.) potranno transitare arrivando dalle gallerie, che poi dovranno riprendere”.

Per quanto riguarda via Chiaravagna, divieto per i tir con peso superiore a 7,5 tonnellate. “I mezzi che raggiungono la PAM o Damonte devono transitare dalle gallerie e riprendere le stesse – prosegue la relazione – Da Autotrasporti Sestri (zona Cristo) fino a Fagioli e Fegino ci sarà divieto in entrambi i sensi di marcia”.

L’ordinanza sulla viabilità sarà emessa a breve e rappresenterà un cambiamento importante per la zona. “Ovviamente è stato fatto notare che i divieti attualmente in vigore spesso non son stati fatti rispettare, quindi abbiamo chiesto continui e puntuali controlli – precisa Marras – noi resteremo sempre vigili”.

Durante l’incontro, i cittadini hanno anche chiesto di prendere in considerazione, sempre che sia fattibile, la possibilità di un divieto durante l’ingresso e l’uscita dei ragazzi dalla scuola anche per i mezzi di peso inferiore alle 7,5 tonnellate. La preoccupazione maggiore, però, è un’altra. “Visto che attualmente i tir non possono transitare direttamente all’interno del deposito Derrick accedendo dalle gallerie, abbiamo paura che si possa verificare quello che sta accadendo in zona Aeroporto, cioè lunghe code magari in galleria. L’azienda, infatti, non ha ancora a disposizione l’ingresso diretto. Come mai? – conclude Marras – Poi sarebbe opportuno che l’amministrazione, anche attraverso gli organi di stampa, iniziasse a pubblicizzare l’utilizzo delle gallerie e l’obbligo che entro una decina di giorni ci sarà di transito, anche perché stiamo vedendo che betoniere e camion della terra passano volentieri da via Borzoli, lato Rivarolo-Sestri Ponente. La situazione, quindi, sarà da monitorare con grande attenzione”.

Il riassunto del comitato rappresenta solo una parte di quelli che saranno i complessi cambiamenti viari. “Si tratta di un’ordinanza molto complessa – spiega l’assessore Anna Maria Dagnino – domani ci sarà l’incontro in Municipio e la prossima settimana, anche se ancora non sappiamo la data precisa, scatteranno i divieti in concomitanza con la partenza del cantiere in via Giotto”.