Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fiera di Sant’Agata, gli ambulanti chiedono di replicare la prossima settimana

La manifestazione si sta svolgendo ma è troppo penalizzata dal maltempo, Anva: "Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni"

Genova. “Domani presenteremo richiesta formale affinché la fiera di Sant’Agata possa ripetersi la prossima domenica”. Ad affermarlo è Roberto Zattini, presidente genovese di Anva, l’associazione degli operatori in aree pubbliche. Il maltempo di queste ore sta fortemente penalizzando la buona riuscita di uno dei mercati più amati dalla città, quello che si svolge ogni anno, in questo periodo naturalmente a rischio sotto il fronte meteo, tra Marassi e San Fruttuoso.

Non ci sono tutte le 600 bancarelle attese, il 30% delle quali attese da fuori regione, e non c’è la ressa di potenziali clienti. Ma la fiera si sta svolgendo regolarmente. Ieri Comune e Municipio Bassa Valbisagno avevano chiarito ogni dubbio: “L’allerta è gialla, la manifestazione dovrebbe essere annullata soltanto in caso di allerta arancione o rossa”.

Ma il portavoce degli ambulanti attacca: “Anche volendo ragionare questa mattina sul da farsi non sarebbe stato possibile – afferma – a parte un funzionario della pubblica amministrazione e la Polizia Municipale, non abbiamo ancora visto nessun rappresentante delle istituzioni. Ci saremmo aspettati una visita o una telefonata da parte dell’assessore allo Sviluppo economico Emanuele Piazza, ma evidentemente questa categoria non interessa più”. Lo scorso anno la fiera di Sant’Agata era stata rinviata a causa di un’altra allerta meteo, anche su sollecitazione delle associazioni di categoria. “In un momento di crisi come quello attuale per il settore – continua Zattini di Anva – questi appuntamenti rappresentano una boccata d’ossigeno, non possiamo perdere quest’occasione, anche se la pioggia non è colpa di nessuno crediamo che vada trovata una soluzione”.

roberto zattini, presidente anva genova ambulanti confesercenti

Ad ogni modo, per chi sia in cerca di dolciumi, abbigliamento, articoli per la casa, giocattoli e altro ancora, il mercato resiste. Le strade interessate sono piazza Martinez, piazza Manzoni (lato mare), piazza Giusti (lato scalo ferroviario), piazza Terralba (lato ponente), via D’Albertis (primo tratto), via Toselli (tratto Martinez-Novaro), via Casoni, via Paggi, via Torti (da piazza Terralba a piazza Martinez), via Pendola, via Novaro, via de Paoli, corso Galilei, via Giacometti.

La viabilità e la sosta, in queste aree, sono interdette fino alle ore 4 circa di domattina, quando termineranno le operazioni di pulizia a cura di Amiu. In via Vitale, nel tratto compreso tra i civici 2 e 12, è istituito il solo divieto di sosta. Il servizio Amt subisce variazioni a seguito della chiusura della viabilità. Il Comune raccomanda di evitare per quanto possibile l’uso dei veicoli privati al fine di non appesantire la circolazione stradale nelle vie limitrofe.