Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Crisi Genoa: il Sassuolo passa 0-1, contestazione dei tifosi risultati fotogallery

Genova. Il Genoa perde anche col Sassuolo, basta un gol di Pellegrini nel primo tempo per far capitolare la squadra di Juric. I rossoblù hanno sfiorato il pareggio in un paio di occasioni, ma non hanno più quel carattere e quel gioco che mettevano in crisi chiunque arrivasse al Ferraris. Lo stadio di Marassi non è più da tempo ormai quel fortino su cui il Genoa costruiva le proprie sicurezze. Anche un po’ di sfortuna non aiuta il Grifone in questo periodo maledetto. Al termine della partita termina la tregua della tifoseria, con diversi cori offensivi all’indirizzo del presidente Preziosi, non presente allo stadio.

Primo tempo sott’acqua

Consueto ricordo sotto la Nord di Vincenzo Spagnolo per non dimenticare quel maledetto 29 gennaio 1995, a cui si è aggiunto il saluto a Christian Lamari, morto recentemente in un incidente stradale.

Il neoacquisto Palladino in campo dal primo minuto, dietro Juric dà spazio a Gentiletti come difensore esterno sinistro, mentre gli interni di centrocampo sono Cataldi e Hiljemark. È Pandev a presidiare la fascia destra in attacco.

Pioggia battente e vento non agevolano le squadre, soprattutto il Genoa soffrirà il campo scivoloso per tutto il primo tempo.

Episodio dubbio al 7′: il Sassuolo conquista palla per un errore dei rossoblù a centrocampo, il lancio pesca Berardi, che entra in area e cade a terra per una presunta spinta di Laxalt, ma Russo lascia correre.

Lunga fase di studio sotto una pioggia e un vento gelido che non aiutano le giocate, ma il Genoa al 18′ confeziona la prima vera palla gol: Palladino per Pandev, aggancio al volo eccellente e sinistro su cui Consigli compie una gran respinta.

È però il Sassuolo ad andare in vantaggio, con il Genoa ancora impreparato sui calci piazzati: punizione dalla trequarti, colpo di testa di Cataldi che fa impennare il pallone e Pellegrini, tutto solo sulla fascia, col piatto destro insacca (26′). Gli ospiti avrebbero anche l’occasione di raddoppiare: cross di Duncan e colpo di testa di Matri fuori di pochissimo. Altra palla gol per la squadra di Di Francesco, è ancora Pellegrini a concludere, ma stavolta Lamanna dice no, mettendoci la mano destra (32′).

L’azione del Genoa passa spesso da Palladino, è proprio lui al 42′ a confezionare un bel cross per il colpo di testa di Burdisso, che termina di un niente sopra la traversa.

Nel finale per poco non succede il patatrac: retropassaggio di Hiljemark, Izzo scivola, ma Duncan non riesce ad approfittare neanche della porta sguarnita da Lamanna in uscita disperata.

Ripresa, Genoa all’attacco

Il Genoa riparte con maggior piglio, facendo possesso palla e cercando subito di riportare in equilibrio il match: doppia occasione al 51′, traversa colpita da Gentiletti con un colpo di testa al 51′ e, nella stessa azione, Pandev mette fuori di pochissimo.

Ci prova anche Hiljemark dai 25 metri, Consigli si distende in tuffo e toglie la palla dall’angolino basso.

Ancora Genoa al 58′: Palladino porta a spasso mezza difesa e trova lo spazio per il tiro, non inquadrando la porta. Al 60′ arriva il giallo per il diffidato Izzo, salterà Napoli. Il Sassuolo però si risistema e per il Genoa è più difficile riuscire ad andare tra le linee. Lamanna tiene in partita la sua squadra con una grande risposta su colpo di testa di Matri (66′).

Al 68′ il primo cambio per Juric: fuori Pandev, dentro Taarabt. Poi Ntcham per Hiljemark, mentre Berardi è rilevato da Politano (72′). Di Francesco sostituisce anche Matri con Ricci (78′).

Juric gioca la carta Pinilla a 8 minuti dalla fine (fuori Edenilson), un po’ tardi.

Di Francesco conclude i cambi con Mazzitelli per Pellegrini (85′).

Nei 4 minuti di recupero è il Sassuolo ad andare più vicino al gol con Politano, che dal fondo conclude facendo danzare la palla sulla linea. Fischio finale e fischi, copiosi, da parte di tutto il pubblico rossoblù. Con questa sono sette le partite senza vittoria.

Genoa-Sassuolo 0-1

Reti: 26′ Pellegrini

Genoa: Lamanna, Izzo, Burdisso, Gentiletti, Edenilson (82′ Pinilla), Cataldi, Hiljemark (72′ Ntcham), Laxalt, Pandev (68′ Taarabt), Simeone, Palladino.

A disposizione: Zima, Rubinho, Cofie, Orban, Lazovic, Munoz, Rigoni, Morosini, Veloso.

Allenatore: Juric

Sassuolo: Consigli, Gazzola, Letschert, Acerbi, Peluso, Pellegrini (85′ Mazzitelli), Aquilani, Duncan, Berardi (72′ Politano), Matri (78′ Ricci), Ragusa.

A disposizione: Pomini, Pegolo, Antei, Missiroli, Iemmello, Sensi, Cannavaro, Dell’Orco, Adjapomg.

Allenatore: Di Francesco

Arbitro: Russo di Nola

Ammoniti: Cataldi, Izzo (G); Aquilani (S)

Spettatori: paganti 645, incasso 12.128, abbonati 18.041, quota gara 156.135 euro