Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caputo segna, ma il Pisa risponde subito: l’Entella porta a casa un pareggio risultati fotogallery

I chiavaresi non riescono a strappare i 3 punti dall'Arena Garibaldi

Più informazioni su

Chiavari. Così come all’andata, la partita tra Pisa ed Entella non ha avuto né vinti né vincitori. All’Arena Garibaldi la sfida sembrava indirizzata ad un nuovo 0 a 0, quando Caputo si è procurato ed ha trasformato un calcio di rigore. Quasi immediata la replica dei padroni di casa, che 6 minuti dopo hanno pareggiato.

La cronaca. Gennaro Gattuso schiera un 4-3-3 con Ujkani; Landre, Del Fabro, Golubovic, Mannini; Di Tacchio, Verna, Angiulli; Masucci, Manaj, Gatto. A disposizione ci sono Cardelli, Longhi, Cani, Crescenzi, Birindelli, Lazzari, Peralta, Tabanelli, Zammarini.

Roberto Breda risponde con un 4-3-1-2 mandando in campo Paroni; Baraye, Pellizzer, Ceccarelli, Sini; Moscati, Troiano, Belli; Tremolada; Catellani, Caputo. In panchina siedono Ayoub, Filippini, Pecorini, Palermo, Bendetti, Diaw, Mota Carvalho, Ammari, Ardizzone.

Arbitra Riccardo Ros della sezione di Pordenone, coadiuvato da Maurizio De Troia (Termoli) e da Gianluca Sechi (Sassari). Quarto uomo è Francesco Guccini (Albano Laziale).

La partita inizia in una cornice particolare, con i tifosi del Pisa che hanno momentaneamente abbandonato le gradinate dello stadio per ricordare Ornella Signorini, una storica tifosa neroazzurra scomparsa in settimana.

Subito Entella in avanti: al 4° Catellani serve Caputo, Ujani esce fino al limite dell’area per anticipare di un soffio il centravanti chiavarese.

Al 10° la prima occasione per il Pisa: Masucci gira a rete un cross da destra, mettendo di pochissimo a lato della porta difesa da Paroni. Al quarto d’ora secondo tentativo per Caputo che prova un destro a giro, ma è poco preciso.

Con il passare dei minuti il Pisa prova ad alzare i ritmi di gioco. Per lunghi tratti la partita si sviluppa nella metà campo chiavarese. Tuttavia Paroni non corre mai seri pericoli. Al 32° Gatto prova il tocco sotto e il suo tiro sorvola la traversa di Paroni.

Finisce 0 a 0 un primo tempo avaro di emozioni, pur in una partita vivace. L’Entella è partita bene, ma il Pisa è uscito nella seconda metà della frazione, anche se Paroni non ha compiuto alcun intervento degno di nota.

In avvio di secondo tempo il Pisa sostituisce Del Fabro con Crescenzi. Il primo ammonito del match, al 7°, è Belli.

Anche nella ripresa i locali sono più propositivi. All’8° opportunità per il Pisa: Verna riceve un pallone dalla sinistra, sporcato dalla deviazione di un difensore: il suo diagonale è alto sulla traversa. Al 9° cartellino giallo per Masucci, da pochi giorni passato dall’Entella al Pisa.

Al 10° primo angolo per l’Entella, con palla che resta nell’area piccola dove Troiano per poco non trova la deviazione. Al 16° cross di Gatto per Manaj che anticipa Pellizzer ma calcia alto sulla traversa

Al 22° Breda effettua il primo cambio inserendo Sini al posto di Palermo; nel Pisa dentro Cani per Manaj. Al 26° Mota Carvalho prende il posto di Catellani.

La partita si sblocca al 27°. Tremolada verticalizza per Caputo, che viene atterrato in area da Crescenzi: calcio di rigore e ammonizione per il difensore. Verna protesta con decisione e viene espulso. Lo stesso Caputo si incarica del tiro e trasforma: 0 a 1.

I neroazzurri, però, riescono a reagire e al 33° pareggiano: Peralta serve Cani e il suo tiro, contrastato da Ceccarelli, diventa un pallonetto beffardo per Paroni che viene superato dal pallone.

Il Pisa insiste e al 37° Paroni salva il risultato con un intervento su una girata di testa di Cani, su cross di Mannini dalla sinistra. Anche l’Entella, un paio di minuti più tardi, ha ancora un’occasione: Caputo, solo davanti ad Ujkani, non aggancia un lancio dalle retrovie.

Nei 3 minuti di recupero non accade nulla di rilevante. Finisce 1 a 1: per il Pisa è l’undicesimo pareggio, per i chiavaresi è il decimo. In classifica i biancocelesti scendono in settima posizione e vengono affiancati dallo Spezia.