Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scongiurato il depuratore in colmata, il sindaco di Chiavari: “Risultato della nostra battaglia”

Chiavari. Il consigliere delegato all’ambiente della Città Metropolitana di Genova Enrico Pignone ha incontrato ieri i sindaci dell’area del bacino del fiume Entella e della val Petronio per proporre la realizzazione di un depuratore di vallata sull’area del Lido di Chiavari.

“Ritengo innanzitutto sia un grande successo quello di essere riusciti a scongiurare il depuratore comprensoriale unico in colmata, al quale il Comune di Chiavari si è sempre fermamente opposto, arrivando finalmente alla soluzione dei due depuratori di vallata. Il consigliere delegato all’ambiente della Città Metropolitana di Genova Enrico Pignone ha infatti confermato l’intenzione di annullare la delibera che prevedeva un depuratore d 210.000 abitanti nell’area di colmata: la pratica verrà discussa nella prossima Assemblea dell ATO e, successivamente, si potrà esaminare il provvedimento in Consiglio della Città Metropolitana”, dichiara il sindaco di Chiavari, Roberto Levaggi.

“Sestri Levante, comune in infrazione, ha dato la sua disponibilità ad ospitare il secondo depuratore, mentre l’ area del porto di Lavagna non può essere presa in considerazione poiché in zona rossa. Naturalmente non ho ancora dato alcun assenso alla proposta presentata questa mattina dal gestore e dai tecnici, che prevede di realizzare il depuratore dell’Entella a levante della citta, sotto l’ex piscina del Lido, in stato di degrado e ormai abbandonata da anni. Dobbiamo analizzare attentamente il progetto, e valutare se e in che modo tale soluzione andrà a riqualificare tutta l’area; il nuovo depuratore dovrà essere ecocompatibile, a zero impatto ambientale, totalmente interrato. Sottoporrò quindi a breve il progetto alla valutazione di una conferenza dei capigruppo e di tutti i consiglieri comunali. Ho inoltre già convocato una riunione, che si terrà il 24 gennaio, con i sindaci della vallata dell’Entella affinché la decisione che prenderemo sia condivisa e unanime. Intanto un grande passo avanti è stato fatto, cancellando definitivamente l’ipotesi del depuratore unico comprensoriale in colmata, area strategica per la città, grazie alla nostra battaglia”, termina il primo cittadino.