Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piazza Cavour, addio al mercato del pesce. Il Municipio: “Subito un percorso per deciderne il futuro”

A giorni l'ordinanza che restituisce 50 parcheggi ai residenti. Dagnino: "A breve via ai lavori per piazza Sarzano"

Genova. Tutto pronto per il trasloco del mercato ittico che da martedì mattina sarà nella nuova sede di Ca’ de Pitta in Valbisagno. Nessuno tra gli operatori mostra entusiasmo per la soluzione ma dopo le proteste di quest’estate almeno con grossisti e dettaglianti in piazza, il trasloco arriva dopo una fase di confronto e con la promessa di aggiustamenti in itinere per fronteggiare eventuali problemi.

Intanto da martedì il rumoroso via vai all’alba dei furgoni venditori sarà un ricordo per il centro storico così come l’abitudine per i genovesi di andare a comprare il pesce al mercato negli orari destinati al pubblico. Ma quello che più preoccupa è il futuro dell’edificio stesso, che rischia di essere destinato per lunghi anni all’abbandono, visti i vincoli ma anche i costi per rimetterlo a posto.

“Si tratta di un edificio importante che va valorizzato – dice il presidente del Municipio Centro Est Simone Leoncini – lasciare che diventi un vuoto urbano sarebbe un errore grave”. L’auspicio che al più presto “già prima della fine di questo mandato si delinei un percorso per il suo futuro con una delibera che definisca i criteri di un bando magari dopo un percorso partecipato sul modello di quanto avvenuto con la caserma Gavoglio” suggerisce il presidente del Municipio, che individua anche quelle che secondo lui l’ex mercato di piazza Cavour dovrebbe svolgere: “Vista la sua storia legata al pesce e al mare dovrebbe poter coniugare il food con il turismo e la cultura del mare, con spazi di vendita e di ristorazione. Sarebbe bello però che una quota di questi spazi siano destinati alle associazioni del territorio attraverso qualche progetto di cittadinanza attiva”.

Intanto nei prossimi giorni si libereranno i parcheggi intorno all’ormai ex mercato che saranno pienamente utilizzabili dai residenti: “Dobbiamo solo modificare l’ordinanza – spiega l’assessore comunale alla Mobilità Anna Maria Dagnino – che fino ad ogni limitava la blu area di notte e al mattino per le esigenze del mercato: una 50 di posti auto blu area in più a cui a breve si dovrebbero aggiungere, ma in questo caso di tratterà di posti a pagamento (la cosiddetta isola azzurra), una 30 una di posti in corso Quadrio limitati al pomeriggio-sera, cioè in orari compatibili con il progetto Chance.

Il tutto in attesa che partano i lavori di pedonalizzazione con nuovo arredo urbano in piazza Sarzano. “Ho convocato una riunione con il municipio ed Aster questa settimana – spiega Dagnino – per vedere di partire appena possibile. Il via libera per noi era il trasloco del mercato del pesce quindi anche se su corso Quadrio ci fossero dei rallentamenti il progetto di Sarzano partirà comunque”. Lì a saltare saranno una 50 una di posti, che vengono recuperati a Cavour con un saldo che alla fine per i residenti sarà pari a zero, ma che per il centro storico vedrà la riqualificazione di una piazza importante.