Quantcast
Liguria

Pedaggi alle pubbliche assistenze: tavolo regionale con Autostrade per l’Italia

Palazzo della Regione, Genova

Liguria. “Regione Liguria si attiverà da subito per far sì che le Pubbliche Assistenze possano continuare a svolgere il prezioso servizio di trasporto malati senza dover farsi carico del pagamento dei pedaggi autostradali. Ringrazio l’Assessore alla Sanità, Sonia Viale, che ha preannunciato, anche a nome del Presidente Giovanni Toti, l’apertura di un tavolo di confronto con Società Autostrade per trovare un accordo in ordine ai contenziosi in essere e per individuare una soluzione stabile per il futuro”. E’ quanto rende noto Claudio Muzio, consigliere regionale di Forza Italia e segretario dell’Ufficio di Presidenza, che ha illustrato stamane nell’aula di Via Fieschi l’interrogazione depositata il 30 dicembre scorso assieme al capogruppo di Forza Italia, Angelo Vaccarezza.

“Ho sollecitato la Giunta – prosegue Muzio – a porre in essere ogni iniziativa utile a salvaguardare questo servizio, che a mio avviso va considerato a tutti gli effetti come trasporto sanitario qualificato e che perciò dovrebbe essere esentato dal pagamento dei pedaggi, come è accaduto per più di vent’anni dopo l’entrata in vigore del nuovo Codice della Strada e come accade ancora oggi per la Croce Rossa Italiana. Non esistono servizi di soccorso di seria A e di serie B, e questa discriminazione va sanata al più presto a livello nazionale”.

“Sono in ogni caso soddisfatto della pronta risposta della Giunta – conclude il consigliere Muzio – e seguirò con attenzione l’evolvere di questa vicenda, affinché si arrivi al più presto a porre rimedio a una situazione che mette a rischio un servizio essenziale per i cittadini e la sopravvivenza stessa di molte Pubbliche Assistenze. In un territorio come quello ligure, e in special modo in quello del Tigullio, le ambulanze e le automediche sono infatti sostanzialmente obbligate a percorrere l’autostrada per raggiungere gli ospedali. Non si tratta di una opzione, ma di una vera e propria necessità”.

Posizione analoga quella di Angelo Vaccarezza, capogruppo regionale di Forza Italia. “Sono sempre piu fiero di rappresentare il mio territorio in Regione Liguria, un Ente che ha dimostrato ancora una volta grande attenzione per i cittadini piu deboli, assicurando una pronta attivazione per far sì che le Pubbliche Assistenze possano continuare a svolgere il prezioso servizio di trasporto malati senza farsi carico del pagamento dei pedaggi autostradali. Ringrazio l’Assessore alla Sanità, Sonia Viale, che, dimostrando come sempre lungimiranza e serietà e strategia costruttiva, ha preannunciato anche a nome del Presidente Giovanni Toti, l’apertura di un tavolo di confronto con Società Autostrade per trovare un accordo in ordine ai contenziosi in essere e per individuare una soluzione stabile per il futuro”.

“La Giunta porrà in essere ogni iniziativa utile a salvaguardare questo servizio, che va considerato come trasporto sanitario qualificato e quindi esentato dal pagamento dei pedaggi, come è accaduto per più di vent’anni dopo l’entrata in vigore del nuovo Codice della Strada e come accade ancora oggi per la Croce Rossa Italiana. Sono molto soddisfatto della risposta della Giunta seguirò con attenzione l’iter di questa vicenda, affinché si arrivi a ad una risoluzione positiva della situazione. Non si tratta infatti di una opzione, ma di una vera e propria necessità” conclude Vaccarezza.