Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Notte nazionale del Liceo Classico: il programma al Mazzini di Genova

Il Liceo Classico Statale “G. Mazzini” di Genova ha aderito alla terza edizione della “Notte Nazionale del Liceo Classico”, contemporaneamente ad oltre 350 Licei Classici sul territorio nazionale, che si terrà venerdì 13 gennaio. La manifestazione è patrocinata dal MIUR, Repubblica Ellenica– Grecia in Italia, AICC (Associazione Italiana di Cultura Classica), e altri enti e associazioni.

Il Liceo Mazzini aderisce quest’anno all’iniziativa con l’apertura al pubblico diversificata:
– nella sede di Via Reti a Sampierdarena dalle ore 20.30 alle ore 23.00
– nella succursale di Piazza Bonavino a Pegli dalle ore 19.30 alle ore 23.00

per assistere agli eventi culturali realizzati dagli studenti e dai docenti con letture pubbliche, recitazioni, concerti, brevi rappresentazioni teatrali, degustazioni a tema.

Il Liceo Classico Statale “G. Mazzini” è punto di riferimento culturale del Ponente genovese dal 1933; la tradizionale qualità del curricolo ha permesso ai suoi studenti di ottenere ininterrottamente dal 2007 riconoscimenti IRIS dell’Università di Genova ed un lusinghiero risultato nell’indagine Eduscopio: questo progetto della Fondazione Giovanni Agnelli, che raccoglie i risultati conseguiti all’Università degli studenti diplomati in ciascuna scuola, ha messo in rilievo gli ottimi risultati del Liceo Mazzini, i cui ex alunni hanno ottenuto il rendimento migliore tra i licei classici della provincia negli ultimi tre anni. Nella serata di Venerdì 13 gennaio 2017 saranno proposti i lavori di ragazzi e docenti.

In sede a Sampierdarena in via Reti il Prof. Traverso introdurrà nel mondo degli Antichi Egizi attraverso la sua scrittura: i geroglifici; si presenteranno i lavori svolti dagli studenti del Liceo per far conoscere il patrimonio dell’antica Biblioteca di Bobbio, sarà svolta la visita guida al Museo immaginario che raccoglie i pezzi più significativi del percorso artistico classico e moderno. Arricchirà la serata la Tenzone dantesca in cui i ragazzi si cimenteranno in una gara di memoria e di espressività.

Si svolgeranno interventi che ci fanno comprendere come gli studi classici siano una chiave per entrare nel pensiero scientifico: “Da Democrito a Dalton” e una presentazione sulle Ere geologiche: “Una storia a strati”. Ci sarà la possibilità di incontrare l’artista Stevo, il noto writer del Ponente, che sta elaborando una proposta per colorare il Liceo Mazzini.

A Pegli in Piazza Bonavino si svolgeranno momenti teatrali offerti dagli studenti : Il volto dell’artista, monologo originale di A. Ragazzo nell’interpretazione di M. Rivolta, lo Spot Theater Live (gruppo teatrale Mazzini) e inoltre gli studenti presenteranno i loro lavori: Clitennestra: Omero, Eschilo e La civiltà del simposio, Albenga romana, Conosciamo Villa Doria e i suoi affreschi , Il viaggio degli Argonauti letto e interpretato dai ragazzi, la presentazione del il mondo dell’Iliade e dell’Odissea. Nel Salone del Museo Navale la Prof.ssa Raffaella Cresci interverrà nella conderenza – dibattito: “L’educazione dei giovani nella Grecia Antica”. Concluderà un evento musicale con la presentazione della Filarmonica Pegliese e la partecipazione di giovani musicisti “mazziniani”.