Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mercato del pesce, l’ordinanza di Tursi: “Tir transiteranno da piazzale Bligny”

Operatori pronti a una controproposta, oggi si incontreranno al Cap. Giovedì nuovo vertice con il Comune

Più informazioni su

Genova. Un incontro interlocutorio questa mattina a Tursi tra i dettaglianti e i grossisti del mercato del pesce e l’assessore allo sviluppo economico Emanuele Piazza. La proposta del Comune di Genova, che si è concretizzata in un’ordinanza, prevede che i mezzi pesanti diretti ad approvvigionare il mercato ittico nella nuova struttura possano transitare, in entrata e in uscita, attraverso il varco di piazzale Bligny. All’interno del piazzale, dunque, non potranno circolare autoarticolati e autotreni e la manovra di accosto di tali mezzi alla bocca di carico posta sul lato del piazzale del mercato sarà consentita esclusivamente tramite l’accesso di piazzale Bligny.

Con questo provvedimento l’ingresso di lungobisagno Dalmazia sarà sgravato dal transito dei mezzi di grossa dimensione e saranno quindi più agevoli l’accesso e la sosta degli altri veicoli.

Nel corso dell’incontro è stato anche fatto il punto sul numero dei parcheggi. All’interno dell’area riservata al mercato ittico l’Amministrazione comunale ha portato a 80 gli stalli per i dettaglianti. Altri 20 sarebbero a disposizione nelle aree attigue e ulteriori potrebbero essere messi a disposizione 60 nell’area dell’ex canile, ma i lavori non saranno brevissimi.

Un nuovo incontro è stato fissato per giovedì mattina. Questo pomeriggio alle 15 al Cap gli operatori del mercato del pesce, che fino ad ora non hanno mai utilizzato la nuova struttura definendola insufficiente, si incontreranno per decidere se ritengono sufficiente la proposta del Comune.