Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La rotonda dei tonni suicidi è il monumento più brutto d’Italia

A decretarlo il critico d'arte Francesco Bonami, nel corso della trasmissione "i provinciali" di Radio Due. Secondo posto per il Monumento al Basilico di Pra'

Più informazioni su

Genova. Alla fine la “rotonda dei tonni suicidi” non ce l’ha fatta e si è piazzata solo al quinto posto nel concorso del “Monumentellum”, il premio al monumento più brutto d’Italia promosso dalla trasmissione satirica di Radio Due “I provinciali”, condotto da Astori e Pif. Una trasmissione che ha visto prevalere Genova che si era aggiudicata addirittura due candidature, quello della rotonda, appunto, e il monumento al basilico di Pra’.

I due monumenti genovesi hanno dovuto confrontarsi con opere di cattivo gusto come quello dedicato al camionista, al pisello nano o alla salama da sugo con il cucchiaio, che ha vinto la competizione. I tonni suicidi, quindi, sono arrivati quinti, sia per il premio della critica che nella classifica generale. Il critico d’arte Francesco Bonami, nel commentare il suo voto, lo ha definito il monumento più brutto d’Italia, una cosa orribile e bruttissima. Sul podio della critica, al terzo posto, invece, arriva a sorpresa il monumento al basilico.

Anche per quanto riguarda la classifica generale, quella basata sui voti degli ascoltatori, che erano chiamati a mettere un “mi piace” sulla pagina dedicata al “monumentellum, sul sito della trasmissione la rotonda dei tonni suicidi di Molassana e’ collocata al quinto posto con 487 voti. Posto d’onore, invece, per il monumento al basilico, l’immenso mortaio con pestello che adorna la rotonda di Pra’ che ne ha totalizzato il doppio, oltre 900 voti, superato solo dalla “salama da sugo” che ha preso 1500 like.