Influenza, disagi e caos negli ospedali genovesi. Toti: "Stress test superato" - Genova 24
Al san martino

Influenza, disagi e caos negli ospedali genovesi. Toti: “Stress test superato”

"Abbiamo avuto momenti difficili, ma tutti i pazienti sono stati curati"

Genova. Continuano il sovraffollamento e i disagi nei pronti soccorsi liguri. “Abbiamo avuto alcuni momenti
difficili, un picco influenzale serio, quando c’è un’epidemia importante è ovvio che gli ospedali vivano un momento
particolare, uno stress test, lo definirebbe la Bce, lo stress test l’abbiamo superato, qualche paziente ha aspettato alcune ore in più, ma tutti sono stati curati bene”.

Queste le parole del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, che stamani a Genova ha visitato i reparti e il pronto soccorso dell’ospedale San Martino e ha fatto il punto sull’epidemia influenzale che ha colpito la Liguria.

“Sono qui per fare il punto della situazione e concordare interventi urgenti e improcrastinabili per migliorare il
servizio ai cittadini – spiega – Non vorrei che si spargesse la psicosi dell’assenza dei posti in rianimazione od altri voli pindarici e notizie di fantasia, perché nessun paziente che ha bisogno della rianimazione resterà senza rianimazione in Liguria, chi ha avuto bisogno di cure non è rimasto né senza letto né senza cure”.

Toti ha poi concluso dicendo che il San Martino è una grande eccellenza sanitaria che può competere con i giganti della Lombardia e del Piemonte. “Abbiamo le carte per farlo ma nessuna timidezza nel rendersi conto delle cose che non vanno e nel porvi rimedio”.

leggi anche
ospedale lavagna asl4
La asl informa
Influenza, continua l’emergenza al pronto soccorso di Lavagna: le misure della Asl 4
2 gennaio 2017, caos nei pronto soccorso
4 mila visite
Picco influenzale e caos pronto soccorsi, Viale: “Il piano straordinario sta funzionando”
studio medico
Contro il sovraffollamento
Influenza, ospedali nel caos: sabato 13 studi medici aperti a Genova