Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il geoparco del Beigua aderisce all’anno internazionale del turismo sostenibile

Il 2017 sarà l’Anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo 2017. All’iniziativa, ratificata dall’Onu, ha aderito il Parco naturale regionale del Beigua, che dal 2015 fa parte della rete degli Unesco global geoparks con 116 territori di 36 Paesi nei cinque continenti. “Quella del Beigua – ha spiegato l’assessore regionale ai Parchi Stefano Mai – costituisce l’area naturale protetta più vasta della Liguria, a cavallo tra le province di Savona e Genova. L’avvio, nel corso di quest’anno, delle procedure per l’adesione del Parco alla Carta europea del turismo sostenibile delle aree protette rappresenta una tappa importante per la promozione dell’offerta anche dal punto di vista turistico di un territorio a elevato valore ambientale e paesaggistico, che racchiude un patrimonio importante di tradizioni e prodotti locali”. Il geoparco del Beigua, proprio in occasione dell’anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo, ha elaborato per il 2017 un ricco programma di eventi e manifestazioni in stretta collaborazione con i dieci Comuni che fanno parte dell’area naturale – Arenzano, Cogoleto, Varazze, Stella, Sassello, Tiglieto, Rossiglione, Campo Ligure, Masone e Genova – e in sinergia con i diversi operatori economici locali, associazioni e gruppi sportivi.

“Fare sistema – ha commentato l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino – per promuovere territori dello stesso comprensorio è una scelta sicuramente vincente sul piano turistico. Inoltre, l’ampio spazio riservato all’offerta di iniziative outdoor e quindi attività all’aria aperta potrà intercettare visitatori non solo dalle altre parti della Liguria ma pensiamo anche da regioni limitrofe e appassionati stranieri. Come Regione Liguria crediamo molto nelle potenzialità dell’outdoor e pertanto abbiamo deciso di investire 60mila euro per l’installazione della segnaletica sulla nuova ciclovia all’interno del parco e 180mila euro per la creazione della prima rete ciclabile ligure fuoristrada per mountain bike e freeride”. “Il 2017 – ha commentato il presidente del Parco del Beigua Daniele Buschiazzo – rappresenta un anno importante per il nostro parco perché, oltre a essere l’anno del turismo sostenibile, coincide anche con l’Anno dei Borghi che è nostra intenzione celebrare valorizzando al massimo i centri storici del nostro comprensorio attraverso eventi sportivi, ma anche culturali ed enogastronomici che facciano scoprire e apprezzare il nostro in territorio, in ogni stagione dell’anno, a un sempre più vasto pubblico, rispettoso dell’ambiente”.

Il primo appuntamento nel Parco del Beigua sarà il 29 gennaio con orienteering – corsa di orientamento – nel parco di Villa Negrotto Cambiaso ad Arenzano. All’outdoor sono dedicati anche le manifestazioni: il 26 febbraio con la trail race Three for Team, il Cuore a mille in programma per il 7 maggio, il Gran Trail Rensen del 27 e 28 maggiol’Alta Via Stage Race per mountain bike e l’Alta Via Epic Trail per intrepidi trail-runner che transiteranno, a metà giugno, lungo le tre tappe dell’Alta Via dei Monti Liguri, la marcia non competitiva Mare e Monti del 9 e 10 settembre. E poi: ciaspolate, nordic walking, bouldering, gare podistiche e, all’arrivo della stagione estiva, il miglio marino a Cogoleto in programma ad agosto, snorkeling e diving lungo la Riviera del Beigua, trekking a cavallo e la Coppa Geoparco del Beigua di golf ad Arenzano il 29 ottobre. Tra le novità del 2017 anche la collaborazione del Parco con il Collegio Regionale delle Guide Alpine della Liguria che si concretizzerà in una serie di attività dimostrative nelle discipline dell’arrampicata (11 giugno), del canyoning (16 luglio), della ferrata (24 settembre).

Ricco il programma di visite guidate per scoprire la straordinaria natura del Parco nelle quattro stagioni tra le quali spiccano il Biancone Day (ormai tradizionale appuntamento per i birdwatcher italiani e stranieri il 19 marzo sulle alture di Arenzano), l’Alta Via in fiore, Lungomare Europa tra Varazze e Cogoleto, nonché l’affascinante escursione nel canyon della Valle Gargassa a Rossiglione, oltre a diversi eventi che coinvolgeranno la Federazione Italiana Escursionismo (in occasione della Giornata Mondiale della Terra, il 22 aprile) ed il Club Alpino Italiano (in occasione soprattutto della Giornata Nazionale dei Sentieri, il 20 ed il 21 maggio).

A grande richiesta, dopo le esperienze degli anni scorsi, verranno proposti trekking e workshop fotografici sul campo, coordinati da guide ed esperti fotografi naturalisti (si inizia domenica 29 gennaio con la prima uscita a Pratorotondo).

Altri eventi ed attività tematiche andranno a celebrare la Giornata Mondiale delle Zone Umide (2 febbraio), la Giornata Mondiale delle Foreste (21 marzo), la Giornata Mondiale dell’Acqua (22 marzo), la Giornata Europea dei Parchi (il 24 maggio), la Giornata Mondiale della Diversità Biologica (22 maggio), la Settimana Europea dei Geoparchi (tra maggio e giugno), la Giornata Mondiale dell’Ambiente (5 giugno), l’Eurobirdwatching (30 settembre/1 ottobre), la Settimana del Pianeta Terra (tra il 15 ed il 22 ottobre) e la Giornata Mondiale della Montagna (11 dicembre).
Spazio anche per il turismo sostenibile dedicato ai più giovani con laboratori didattici durante la stagione estiva presso i Centri Visita del Parco e l’ormai consolidata collaborazione con il Museo Civico di Storia Naturale Giacomo Doria di Genova in occasione del Festival della Scienza, dal 26 ottobre al 5 novembre.