Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ex ospedale di Recco, Senarega (Lega Nord): “Ottenute rassicurazioni dalla Asl3”

Più informazioni su

Recco. “Da quanto mi ha riferito la direzione della Asl 3 genovese, non risulta alcun rischio alla sicurezza della struttura dell’ex ospedale Sant’Antonio. Inoltre, il direttore generale della Asl Bottaro mi ha confermato che gli interventi sulla soletta in una parte del solaio erano già programmati e rispondono alle attuali normative di sicurezza, richieste per legge. Pertanto, a seguito delle puntualizzazioni della dirigenza dell’azienda sanitaria, mi pare opportuno rassicurare sia i pazienti sia i cittadini del Golfo Paradiso che proseguono i lavori per la realizzazione del nuovo reparto di degenza riabilitativa di primo livello”.

Lo dichiara Franco Senarega, consigliere regionale della Lega Nord Liguria, che ha chiesto una relazione alla Asl 3 genovese in merito allo stato di avanzamento dei lavori per il nuovo reparto di degenza riabilitativa Rsa di primo livello nell’ex ospedale di Recco, a seguito di alcune notizia apparse sulla stampa su presunti rallentamenti.

“Dalla direzione della Asl – puntualizza Senarega – si specifica che i lavori in corso consistono in un rafforzamento della soletta con la posa di travi in acciaio. Inoltre, il progetto esecutivo è stato già realizzato e a breve sarà bandita la gara di appalto i cui tempi non andranno a incidere negativamente sulla realizzazione della Rsa. Sono previsti, inoltre, altri lavori, propedeutici alla realizzazione della nuova Rsa, anche all’interno del Palazzo della Salute allo scopo di rendere i servizi maggiormente accessibili ai cittadini e per liberare il piano da dedicare ai nuovi 25 posti di Rsa. L’ultimo step, che ancora manca al definitivo via libera alla realizzazione della Rsa, molto attesa dal comprensorio del Golfo Paradiso, è l’ok da parte della Soprintendenza al progetto. Su questo punto, auspichiamo l’intervento fattivo del sindaco di Recco, una richiesta già avanzata dal dg Bottaro e che condividiamo nell’interesse dei cittadini”.