Quantcast
Tentato omicidio

Crocefieschi, 56 enne in coma: gli hanno sparato un faccia, aggressore in fuga

Indagano i carabineri. Colpito con una calibro 22

carabinieri

Genova. Tentato omicidio ieri sera in un’abitazione isolata di Crocefieschi nell’entroterra di Genova. Vittima Giancarlo Bondanza 56 anni, disoccupato che di mestiere farebbe il taglia legna.  Ad accorgersi di quanto accaduto il padre 90 enne, che abita al piano di sopra e che, accorso nell’appartamento dopo aver sentito dei rumori, ha visto l’aggressore ma ai carabinieri della compagnia di San Martino, intervenuti sul posto, ha saputo solo dire che “era italiano, ligure”.

La vittima presentava diverse ferite ma sopratutto il proiettile di una pistola calibro 22 piantato in pieno volto. E’ stato operato nella notte per estrarre il proiettile e si trova in coma farmacologico all’ospedale San Martino di Genova.

Dall’abitazione non mancherebbe nulla. I carabinieri indagano nell’ambito delle conoscenze dell’uomo che si barcamenava con alcuni lavori precari. Il padre purtroppo non ha saputo fornire una descrizione dettagliata dell’uomo. Gli investigatori sperano in un risveglio della vittima per avere qualche ulteriore informazione. Esclusa la rapina, si pensa ad un’aggressione per motivi di rancore personale oppure per un debito.

leggi anche
carabinieri
Gli sviluppi
Gli hanno sparato in faccia: contadino indagato per il tentato omicidio di Crocefieschi
carabinieri
Le indagini
Tentato omicidio di Crocefieschi, vittima ancora sedata: tre conoscenti nel mirino degli investigatori
corsia ospedale
Dramma
Tentato omicidio Crocefieschi, Bondanza risvegliato dal coma. Morto l’anziano padre
Il week-end di controlli dei carabinieri
Le indagini
Tentato omicidio Crocefieschi, Bondanza conferma: arrestato l’autore del sms