Quantcast
Serie a1

Contro il Brescia non c’è nulla da fare, Bogliasco Bene seccamente sconfittorisultati

Troppo evidente il divario tra le due squadre: liguri battuti con 14 reti di scarto

Derby Pro Recco - Bogliasco Bene Pallanuoto serie A1

Bogliasco. Nulla da fare per il Bogliasco Bene, impegnato in casa dei vicecampioni d’Italia del Brescia nella partita valevole per l’undicesimo turno. Troppo ampio il divario tra le due squadre per pretendere qualcosa di diverso da quanto effettivamente avvenuto in vasca, dove i lombardi si sono imposti con un netto 18-4.

Passivo, tuttavia, eccessivo quello subito da Guidaldi e compagni che per almeno tre tempi sono riusciti se non altro a limitare lo strapotere bresciano. Cosa che invece non è avvenuta nell’ultimo parziale quando i padroni di casa hanno infierito su un avversario nel frattempo infarcito di giovani da Daniele Bettini, che ha trovato il modo per concedere qualche minuto a tutti i ragazzi della sua squadra.

Di Divkovic nel primo tempo, Gandini nel secondo, Fracas nel terzo (tutti in superiorità numerica) ed ancora di Gandini nel quarto, a uomini pari, le reti messe a segno dai liguri.

Risultato pesante, nonostante la sconfitta fosse preventivabile – ha commentato a fine incontro l’allenatore biancazzurro Bettini –. Finale troppo severo per noi che siamo stati in gara per buona parte di partita. L’ultimo tempo è stato eccessivamente penalizzante, andando a definire un punteggio bugiardo che non rende merito alla nostra prestazione. Ad ogni modo queste gare sono quelle che a me meno interessano. La nota positiva arriva dal fatto di aver potuto concedere un po’ di spazio a tutti i miei ragazzi, dando ai più giovani la possibilità di proseguire nel loro percorso di crescita. Lasciamoci alle spalle questa partita e proiettiamoci con la testa all’importante sfida di sabato prossimo con la Canottieri“.

“Una vittoria importante – dice Alessandro Morandini, vicepresidente del Brescia -. Dopo un periodo di pausa servito sia per riposarsi che per allenarsi in un certo modo. In queste settimane hanno lavorato molto bene e questa partita serviva proprio per rodare i nuovi movimenti. Arriviamo alla sfida di Champions che è molto importante, fondamentale per l’annata: andiamo a Budapest con la voglia di vincere, per poi tornare, fare una giornata tra riposo e allenamento, e andare poi a Recco per giocarci la nostra partita. Abbiamo Stefano Guerrato che sta migliorando giorno per giorno, la convocazione con la Nazionale gli è servita molto sia sotto l’aspetto psicologico che dell’allenamento; sta dando molto, in difesa sta guadagnando punti ogni giorno che passa, ruba palle in continuazione e finalmente davanti comincia ad essere decisivo, quindi sta crescendo proprio bene”.

In classifica il Brescia si conferma solitario in seconda posizione. Il Bogliasco è undicesimo, a pari punti con il Torino ma con una partita da giocare in più, dovendo recuperare il match con il Posillipo.

Il tabellino:
AN Brescia – Bogliasco Bene 18-4
(Parziali: 4-1, 2-1, 5-1, 7-1)
AN Brescia: Del Lungo, Manzi, C. Presciutti 3, Guerrato 2, Paskovic, Rizzo 4, Muslim 3, Nora, N. Presciutti, Bertoli 3, Ubovic 2, Napolitano 1, Morretti. All. Bovo.
Bogliasco Bene: Pellegrini, A. Caliogna, Gavazzi, Guidaldi, Fracas 1, Vavic, Gambacorta, Monari, Puccio, Divkovic 1, Gandini 2, M. Guidi, Di Donna. All. Bettini.
Arbitri: D’Antoni e Pascucci.
Note. Espulso per proteste Paskovic nel secondo tempo. Uscito per limite di falli Puccio nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Brescia 5 su 8 più 2 rigori segnati, Bogliasco 3 su 9.