Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Verso il nuovo Governo, Toti attacca: “E’ un ‘Renziloni'”

Più informazioni su

Savona. “Il cambio tra Renzi e Gentiloni? E’ un Renziloni”. Usa l’ironia Giovanni Toti per commentare la decisione del Presidente della Repubblica Mattarella di incaricare Paolo Gentiloni quale successore di Renzi alla presidenza del consiglio. Una sostituzione, attacca il governatore ligure, che porta a un governo “che è una fotocopia sbiadita del precedente”.

Il presidente della Regione ha parlato a margine della conferenza stampa in cui, insieme a Costa Crociere, all’assessore regionale Ilaria Cavo e al sindaco di Savona Ilaria Caprioglio presentava l’impatto che le navi da crociera hanno sul porto savonese e sull’economia dello scalo e della città. Le novità della politica romana però tengono banco, e così Toti, alle domande di IVG.it, ha commentato i nomi che circolano per il possibile governo Gentiloni: “Mi sembra la fotocopia sbiadita del governo Renzi. Gli italiani con il referendum avevano chiesto altro: avevano chiesto discontinuità, avevano chiesto la possibilità di esprimersi con il proprio voto. E soprattutto avevano chiesto di cogliere quei segnali di disagio arrivati dalle grandi periferie, dai giovani disoccupati, da tutti coloro che non sopportano più l’invasione di immigrati, da chi chiede più sicurezza e certezza del futuro”.

Tutti segnali, a dire di Toti, rimasti inascoltati: “Mi pare che al momento la maggioranza di governo abbia saputo esprimere un premier simile a Renzi ma un po’ più sbiadito ed un governo che sembra una fotocopia di quello precedente. Vedremo il programma di governo, ma mi sembra che sia assolutamente in continuità con quello di Renzi. Quindi direi che non cambia granchè”.

“Ora spero che i partiti si accordino su una legge elettorale che consenta agli italiani di essere rappresentati in modo serio ma che consenta anche a questo Paese di essere governato in modo serio, una legge che garantisca continuità ai governi”, è l’auspicio di Toti. “E dopo – conclude – bisognerà andare al voto. Subito”.