Quantcast
Nuova vita

Un parco urbano al Lagaccio, la Gavoglio passa al Comune

Firmato il programma di valorizzazione: nuovi spazi per attività culturali, sociali ed economiche

Genova. Si chiama programma di valorizzazione dell’ex caserma Gavoglio e promette di cambiare il volto del Lagaccio. Il documento è stato firmato questa mattina nel salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi dal sindaco Marco Doria, dal direttore generale dell’Agenzia del Demanio Roberto Raggi e dal segretario regionale del MiBact Elisabetta Piccioni.

Se tutto andrà come è nelle intenzioni all’interno dell’ex proiettificio militare, nasceranno spazi dedicati ad attività culturali, sociali, economiche e spazi verdi attrezzati per tempo libero, gioco e sport che potrebbero andare ad occupare fino a 16 mila mq. Una parte consistente, dal valore di circa 5 milioni di euro in parte finanziati con fondi europei, all’interno di un complesso che misura 19.100 metri quadrati coperti e 30.900 scoperti, per un volume complessivo degli edifici di circa 223.400 metri cubi. Per arrivare a tutto ciò la maggior parte degli edifici non vincolati verrà demolita.

Soddisfatto il sindaco Doria. “Chiudiamo il percorso avviato grazie alla legge sul federalismo demaniale, uno degli atti di Governo più importanti degli ultimi tempi – ha commentato -. Il Comune di Genova ha acquisito a titolo gratuito la caserma Gavoglio per restituirla ai cittadini”.

leggi anche
Casa di quartiere Lagaccio nella caserma Gavoglio
Rinascita
Ex Caserma Gavoglio, si ampliano i locali a disposizione della “Casa di Quartiere Lagaccio”
Casa di quartiere Lagaccio nella caserma Gavoglio
Venerdì
Verso la riqualificazione della Gavoglio: Lagaccio in festa per il programma di valorizzazione