Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tragedia a Genova: è morto l’uomo ustionato nell’incendio in casa a Borgoratti

Oltre ad avere ustioni di secondo e terzo grado sull'80% del corpo, l'uomo aveva lesioni interne e una frattura alla testa provocata dal crollo del soffitto

Genova. Le ferite riportate erano troppo gravi ed è morto nel centro Grandi Ustionati dell’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena Michele Siracusano, il quarantanovenne ferito nell’incendio avvenuto la scorsa notte nella sua abitazione di via Posalunga, a Borgoratti.

A stroncare l’uomo è stato un arresto cardiorespiratorio provocato dal gravissimo quadro clinico che presentava al momento del ricovero. Oltre ad avere ustioni di secondo e terzo grado sull’80% del corpo, l’uomo aveva lesioni
interne e una frattura alla testa provocata dal crollo del soffitto dell’abitazione.

Nel rogo, avvenuto all’1,30, è rimasta ferita anche la moglie, Gloria Marauda, 54 anni, disabile con problemi di
deambulazione, colpita alla testa da alcuni calcinacci del soffitto crollato a causa del grande caldo sprigionato dall’incendio. La donna, ricoverata nel reparto rianimazione dell’ospedale San Martino, non è in pericolo di vita.

A detta dei carabinieri e dei vigili del fuoco l’incendio nell’abitazione di via Posalunga è stato causato dalla termocoperta.