Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Setterosa Under 18: terzo posto ai mondiali neozelandesi

Primo podio per la squadra Under 18 del giovane Setterosa. Battute le olandesi nella finale per il bronzo iridato dopo una partita combattuta. Genovesi grandi protagoniste. Oro alla Russia, seconda la Spagna

Chiude al terzo posto la Nazionale italiana di pallanuoto under 18 ai campionati del mondo di Auckland, in Nuova Zelanda. Il risultato è storico, visto che è la prima volta che questo giovanissimo Setterosa, sale sul podio iridato. Decisivi i tiri di rigore contro una coriacea Olanda che ha costretto le azzurrine sul 7-7 finale. In grande spolvero le genovesi con Agnese Cocchiere che impatta il risultato a pochissimi secondi dalla sirena.

L’ultimo tiro, quello decisivo è di Domitilla Picozzi, che consegna il bronzo alle nazionali. La partita è stata molto combattuta con le orange che vanno in vantaggio a 15” dal termine, ma la rete della giocatrice della Bogliasco Bene, consente alle azzurrine di portare l’incontro ai rigori.

Nel percorso le azzurrine avevano esordito proprio con le olandesi, perdendo 15-16, dopo una vera e propria battaglia. Poi un bel filotto di vittorie con l’Australia (10-7), Nuova Zelanda (15-9) nell primo incontro di qualificazione, l’Ungheria (13-12) nei quarti di finale. Poi la battuta d’arresto proprio in semifinale con la Spagna, vittoriosa sul giovane Setterosa per 12-10.

Per l’Italia, come detto un risultato storico, dopo il nono posto di Perth nel 2012 e il quinto a Madrid nel 2014. Oro alla Russia che nella finalissima supera 9-7 le spagnole.

Si conclude una grande stagione che completa un quadriennio dove il lavoro in sinergia dello staff femminile ha fatto la differenza. – dice il tecnico della nazionale Fabio Conti – In silenzio e sempre con grande umiltà tutti gli interpreti di questo grande cammino hanno messo in condizione le atlete di esprimersi al meglio. Grazie alle società, ai dirigenti, ai tecnici e alla Federazione Italiana Nuoto che ci hanno messo nelle migliori condizioni per lavorare”.

Felice anche il presidente Paolo Barelli: ”Siamo tutti molto contenti per la medaglia. Le ragazze sono state veramente brave; hanno giocato un mondiale esaltante. E’ stata una stagione veramente importante per la pallanuoto femminile. Dopo le medaglie della squadra assoluta ci voleva un risultato anche per il movimento giovanile che legittima il lavoro svolto e trasmette stimoli per continuare a crescere”.