Quantcast
La protesta

Nuovo sciopero della Edita: lavoratori in piazza a Fegino fotogallery

"L'accordo non viene rispettato"

Sciopero della Edita

Genova. Nuovo sciopero per i dipendenti della Edita, azienda che si occupa di archiviazione dati e back office. I lavoratori sono scesi di nuovo in piazza e bloccano parzialmente il traffico nella zona di Fegino.

“Dopo l’ultima protesta non è successo praticamente nulla – racconta Ivano Mortola, Fiom Cgil – i lavoratori hanno avuto solo un acconto relativo al mese di ottobre, il 50% del 50% dello stipendio. Niente stipendio di novembre, niente tredicesima, e niente buoni pasto da un anno. E sopratutto resta tutta l’incertezza per il futuro”.

L’azienda, che ora dopo diversi passaggi di proprietà, ora ha sede legale a Milano. In altre città ha dato vita a un pesante piano di ristrutturazione con parecchi lavoratori in mobilità.

A Genova era stato raggiunto un accordo per applicare i contratti di solidarietà al 50%. In pratica, l’azienda non aveva l’obbligo di anticipare la solidarietà in cambio del pagamento regolare del 50% rimanente del salario. Ma l’accordo, continuano a denunciare i 26 lavoratori e i sindacati, non viene rispettato.

Più informazioni
leggi anche
Polizia
A fegino
Lavoratori senza stipendio e senza prospettive: sciopero e presidio alla Edita
Incidente
Nuova protesta
Edita, lavoratori di nuovo in piazza. Striscioni contro Banca Carige: “Commesse a Bologna, lavoratori di Genova a casa”
edita carige
Il presidio
Edita, è di nuovo protesta: “Vogliamo tavolo aperto con Carige”