Quantcast
Interrogazione

Rapallo e il Macera, Solari (M5S): “Un campo sportivo da terzo mondo”

stadio macera rapallo

Rapallo. “Non capisco perché il sindaco e la giunta si siano ostinati ad evitare di ascoltare i suggerimenti di chi usufruisce del campo Macera e ne conosce a fondo tutte le problematiche, ovvero le società sportive, lasciando in uno stato definibile ‘da terzo mondo’ tutte le strutture attorno al nuovo campo. Inoltre chiedo perché non siano state sostituite le luci delle torri faro con la tipologia a led”. Questo il contenuto della nuova interrogazione presentata da Federico Solari, capogruppo del M5S in consiglio comunale.

“I lavori sono finiti in ritardo e le modifiche alle due problematiche fondamentali per la sicurezza dello stadio non sono state risolte, ovvero la possibilità di accesso di una barella presso l’area degli spogliatoi in caso di necessità, e la mancanza di un accesso diretto destinato agli atleti ed alla terna arbitrale che oggi, durante lo svolgimento delle partite, devono passare sotto la tribuna per arrivare agli spogliatoi con evidenti rischi per l’incolumità degli stessi segnalate con l’interrogazione citata non sono state prese in considerazione”, spiega.

“Inoltre, sotto la tribuna la pavimentazione e gli scarichi avrebbero dovuti essere rivisti tant’è vero che ogni volta che piove la zona continua ad allagarsi e inoltre sarebbe stato necessario impedirne l’accesso (in particolare ai bambini che frequentano il campo) con l’apposizione di una rete. Il problema dei continui allagamenti è presente anche nel corridoio che porta dal bar agli spogliatoi”, prosegue ancora Solari.

Poi il problema dell’illuminazione. “Nonostante questa amministrazione abbia investito una cifra considerevole (circa 6 milioni di euro) sull’illuminazione a led, paradossalmente non ha pensato a sostituire le luci delle torri faro del Macera. Oltre ad essere molto dispendiose illuminano a giorno creando disagi alle case limitrofe e la sostituzione con lampade a led avrebbe limitato sia i costi che il problema dell’eccessiva illuminazione”, termina il consigliere, che chiede risposte.