Quantcast
Lo sgabello

Marassi, aggressione in carcere: detenuto contro delegazione Radicale, agente ferito

carcere marassi

Genova. Nel primo pomeriggio di ieri, durante la visita di una delegazione del Partito Radicale, nel carcere genovese di Marassi si è registrato l’ennesimo evento critico. A pagarne le spese è stato un agente di polizia penitenziaria.

Un detenuto italiano, proprio quando la delegazione dei radicali visitava il quarto piano della sesta sezione, si è scagliato, impugnando uno sgabello, contro il comandante dell’istituto e la stessa delegazione. Solo l’intervento del personale di polizia penitenziaria ha impedito il peggio facendo da scudo. A darne notizia è Fabio Pagani, Segretario Regionale della UilPa Polizia Penitenziaria.

“Un improvviso ed ingiustificato scatto di violenza del detenuto, non nuovo a queste gesta, che ha ferito due agenti – racconta Pagani – che hanno fatto da scudo al Comandante e alla delegazione dei radicali , costretta a tornare a casa dopo che il locale Pronto Soccorso li ha rilasciati con cinque giorni di prognosi”.

“Purtroppo – prosegue il sindacalista – a Marassi è l’ennesimo episodio che certifica, ancora un volta, i rischi cui è esposto il personale di Polizia Penitenziaria tutti i giorni all’interno degli istituti. Aspettiamo che qualcuno si svegli e prenda coscienza dei problemi. Nel frattempo aggiorniamo le nostre statistiche e, ovviamente, denunciamo i fatti all’opinione pubblica, spesso tenuta lontana dalle verità del nostro sistema penitenziario”.

leggi anche
carcere marassi
La precisazione
Carcere Marassi: nessuna aggressione alla delegazione Radicale