Quantcast
Auguri di natale

Lavoro, il cardinale Bagnasco: “Dovrà essere la priorità per il nuovo sindaco di Genova”

angelo bagnasco

Genova. Il cardinale Angelo Bagnasco, durante il consueto incontro annuale per gli auguri di Natale, ha anche parlato delle priorità per il nuovo sindaco di Genova: “Quella assoluta, come in tutto il Paese, è creare occupazione, lavoro”.

“La nostra città – ha proseguito – ha una vocazione portuale, in modo prioritario, e industriale”. E anche se nel capoluogo ligure sta crescendo il turismo che scopre Genova come luogo di bellezza, storia, cultura e fede, non ci si può illudere che questo sia l’avvenire come neppure l’avvenire esclusivo del nostro Paese che è uno scrigno, un tesoro di arte, storia, bellezza indiscutibile”.

Infatti, per l’arcivescovo, “la vocazione portuale e industriale, e l’impresa sia essa piccola, media o grande, devono essere assolutamente riprese in mano e difese non per rinchiudersi in se stessi, ma per non essere
depauperati di eccellenze che fanno parte della storia di Genova e che occupano tantissimi posti di lavoro”.

Bagnasco ha anche detto che, nella sua visita a Genova prevista il 27 maggio, Papa Francesco incontrerà proprio “il mondo del lavoro. E’ inevitabile, perché sappiamo la storia di Genova e le sue difficoltà e questa storia, in qualche modo, è emblematica del Paese”.