Gli chiede il cellulare per un'emergenza poi gli punta le forbici alla gola: arrestato - Genova 24
Rapina in centro storico

Gli chiede il cellulare per un’emergenza poi gli punta le forbici alla gola: arrestato

Vicolo, centro storico

Genova. Rapina con forbici all’alba nel centro storico di Genova. Le volanti della Questura e del Commissariato Centro sono intervenute poco dopo le 5 in soccorso di un uomo che era appena stato derubato del telefono cellulare.

La vittima ha raccontato che, mentre era in Vico del Serraglio, è stata avvicinata da uno sconosciuto che gli ha detto di non sentirsi bene e gli ha chiesto in prestito il cellulare per una telefonata urgente.

L’ignaro passante ha acconsentito alla richiesta ma, quando ha passato il proprio iPhone, è stato minacciato dal malvivente, che gli ha puntato al collo un paio di forbici appuntite.

I poliziotti hanno immediatamente avviato le ricerche del rapinatore, aiutandosi con il sistema di geo-localizzazione attivo su quel tipo di smartphone che ha indirizzato gli operatori verso la zona di Via Gramsci. Di lì a breve il soggetto è stato individuato e bloccato in Via di Sottoripa. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso delle forbici usate per la rapina, mentre il cellulare non è stato rinvenuto.

L’uomo, un 35 genovese, pregiudicato per reati contro la persona e droga, è stato arrestato per rapina aggravata e portato in carcere a Marassi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Più informazioni