Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella-Trapani, Roberto Breda: “Vogliamo fare bene e tornare alla vittoria” risultati

Luca Ceccarelli: "Cinque gare per capire dove possiamo arrivare"

Chiavari. Ultimi preparativi al “Comunale” di Chiavari in vista della sfida di domani contro il Trapani. Al termine della rifinitura svolta questa mattina, Breda ha redatto la lista dei giocatori convocati nei quali non figurano lo squalificato Michele Troiano e Giacomo Beretta, vittima di un risentimento nel corso dell’allenamento odierno.

Ecco l’elenco completo. Portieri: Iacobucci, Paroni. Difensori: Ceccarelli, Pellizzer, Benedetti, Sini, Belli, Iacoponi, Keita. Centrocampisti: Di Paola, Costa Ferreira, Moscati, Gerli, Palermo, Tremolada, Ammari. Attaccanti: Caputo, Cutolo, Diaw, Masucci.

L’allenamento del giovedì aveva ricalcato il canovaccio usuale della settimana tipo: seduta mattutina ad alto contenuto di tattica. Mister Roberto Breda ha messo a punto schemi e contromisure da adottare domani pomeriggio.

La partita tra Entella e Trapani sarà giocata domani, sabato 10 dicembre, alle ore 15 al “Comunale” di Chiavari. Sarà diretta da Valerio Marini della sezione di Roma 1, assistito da Pietro Dei Giudici (Latina) e Marco Bresmes (Bergamo); quarto uomo Simone Sozza (Seregno).

Il Trapani è reduce da un cambio di allenatore. “Quando c’è un cambio di tecnico le difficoltà sono tante – spiega Roberto Breda – perché i giocatori del Trapani vorranno mettersi in mostra, vorranno fare subito bene. Anche dal punto di vista tattico ci possono essere delle novità che solo in campo potremo vedere. Da parte nostra vogliamo far bene, tornare a fare punti sapendo che è una squadra che come valori non rispecchia quelli della classifica perché per sei o sette undicesimi sono gli stessi che l’anno scorso hanno fatto la finale playoff. Quindi dobbiamo avere l’attenzione giusta, l’intensità e la determinazione di chi vuole portare a casa i punti”.

L’assenza di Troiano può pesare. “Il nostro gruppo ha sempre avuto la grande forza di essere gruppo – sottolinea l’allenatore -. Nei vari momenti le risorse sono state trovate in maniera molto efficace. Michele per noi è un giocatore importantissimo, però abbiamo tanti ragazzi che hanno voglia di mettersi in mostra e faranno bene”.

L’Entella è reduce dal pareggio di Latina. “Peccato perché se affrontavamo la partita già dall’inizio come abbiamo fatto nel secondo tempo probabilmente potevamo portare a casa qualcosa in più – dice Luca Ceccarelli -. E’ un momento così, in cui non riusciamo in tutto l’arco dei novanta minuti ad esprimere tutto quello che vogliamo e prepariamo, quindi andiamo incontro alle difficoltà. Sabato è stata una partita comunque difficile, perché loro in casa non hanno mai perso. E’ una squadra solida, hanno trovato il vantaggio e quindi la partita si è messa in salita. Però questa squadra ce l’ha nel dna di non arrendersi e nel secondo tempo siamo andati a riprendercela“.

In Serie B non esistono partite facili. “Tutti gli anni questo campionato lo dimostra – prosegue il difensore -. E’ sempre difficile scendere in campo con chiunque perché il campionato è sempre equilibrato e bene o male tutte le squadre sono attrezzate per ottenere gli obiettivi che si prefigurano ad inizio stagione. Ogni partita dobbiamo prepararla al meglio, quello che hai fatto ieri non conta niente, conta sempre quello che vai a fare nel futuro. Sabato ci aspetta una partita difficile contro il Trapani, dovremo affrontarla nel migliore dei modi“.

Giudizio sulla prima metà di stagione? “Positiva – afferma Ceccarelli -. Se la valutiamo per quelli che sono gli obiettivi primari di questa società, ovvero ottenere una salvezza tranquilla. Sicuramente se invece vogliamo spingerci un pochino più in là nei pensieri ci manca qualcosa, in questo mese abbiamo lasciato qualche punto per strada che ci ha fatto un pochino frenare rispetto a quello che era stato il mese scorso con gli ottimi risultati che avevamo ottenuto. Credo che siamo in una via di mezzo e ancora oggi dobbiamo capire quello che realmente vogliamo fare di questo campionato. Fortunatamente c’è ancora tempo, perché adesso andiamo in un mese molto importante con tante partite che dopo porteranno alla sosta natalizia. Credo sia importante affrontarle per cercare di fare più punti possibili, intanto per mantenere questo tipo di classifica e capire appunto cosa vogliamo fare dopo“.

Domani arriva il Trapani. “Dobbiamo prepararci bene, perché magari qualcuno che può essere leggero nel pensiero può pensare che arrivi l’occasione giusta per noi per tornare alla vittoria e potrà essere più semplice, che dopo tante partite in cui non riusciamo a cogliere i tre punti possa essere arrivato il momento in questa settimana, invece credo che dovremo prepararla meglio o comunque con più attenzione rispetto ad altre partite perché il Trapani è in difficoltà, lo dimostra la sua classifica. Sicuramente anche loro faranno gli stessi discorsi, nel senso che in questo mese cercheranno di fare più punti possibili per poi cercare di agguantare, nel girone di ritorno, una salvezza che in questo momento appare molto difficile da raggiungere. Hanno cambiato l’allenatore e quando succede questo una squadra ha sempre, per forza di cose, una reazione. Quindi – conclude Ceccarelli – dovremo stare attenti e dovremo andare a cercare la vittoria in tutte le maniere“.