Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cade dalla barella dopo un malore in casa: 34 enne muore in ospedale, la Procura apre un’inchiesta

Genova. Si sente male nella sua casa di via Canneto il Curto in centro storico a Genova perdendo conoscenza. A chiamare i soccorsi ci pensano la sua compagna e un amico che si trovava nell’appartamento.

La situazione appare subito seria tanto che l’uomo, un genovese di 34 anni, va in arresto cardiaco e viene rianimato. Anche per questo forse, nella fretta di arrivare prima possibile in ospedale, i volontari della pubblica assistenza commettono una leggerezza e, come raccontato da un testimone, lo caricano sulla barella dimenticandosi di legarlo.

Così a causa di uno scossone il ragazzo cade in mezzo alla strada. Poi la corsa verso l’ospedale San Martino, ma dopo un giorno e mezzo di agonia il giovane non ce la fa e muore. I fatti risalgono allo scorso 25 novembre e la procura di Genova ha aperto un’inchiesta.

Il sostituto procuratore Giovanni Arena ha incaricato il medico legale Marco Salvi di eseguire l’autopsia sul corpo dell’uomo da cui nel frattempo, essendo un donatore, sono stati espiantati alcuni organi. L’obiettivo è capire se quella caduta abbia potuto o meno causare o favorire la morte del 34 enne. L’ipotesi di reato al momento contro ignoti è quella di omicidio colposo.