Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Autisti aggrediti, garanzie da Tursi: “Bus sempre più sicuri, procedono gli interventi”

Dagnino: "La sicurezza è una delle priorità di Comune e azienda"

Genova. Dall’inizio dell’anno a Genova sono stati circa una ventina gli autisti dei bus Amt aggrediti. Fatti gravi, affrontati oggi anche in consiglio comunale. “Il personale è esposto ad aggressioni e rischi derivanti dal fatto che almeno la metà del parco mezzi non è dotata ancora delle necessarie protezioni – ha sottolineato il consigliere Alessandro Piana – Al di là di quanto già fatto, vorremmo sapere come abbia intenzione di agire l’amministrazione per arginare il fenomeno”.

Il consigliere Stefano Balleari ha affrontato lo stesso argomento: “Sento parlare di telecamere, che possono essere utili, ma per salvaguardare gli autisti sono necessarie vere e proprie protezioni e in tempi brevi”.

Il fenomeno delle aggressioni preoccupa molto e l’assessore ai Trasporti, Anna Maria Dagnino, ha ricordato che si tratta di una delle priorità di Comune e Amt. “Abbiamo agito su diversi fronti, procedendo in primo luogo con le chiusure della cabina di guida in condivisione con i rappresentati dei lavoratori – ha detto – Gli interventi sono stati terminati su 206 bus, mentre 47 sono in fase di completamento e proseguiremo con tutti gli altri. Negli autobus di nuovo ordine, invece, ci saranno già”.

Per quanto riguarda le telecamere, Dagnino ha spiegato che sui vecchi mezzi non c’è modo di installarle, ma che tutta la flotta nuova ne è dotata. “Nelle linee più a rischio è stato inoltre istituito un servizio di guardie giurate di notte, ci sono anche apposite assicurazioni per il risarcimento danni e le azioni per tutelare gli autisti proseguiranno – ha concluso – si tratta di un programma che abbiamo da svolgere e portiamo avanti”.