Dopo il processo

Alluvione 2011, la posizione del Comune non cambia: “Per risarcire attendiamo motivazioni sentenza”

4 milioni e mezzo per le famiglie delle vittime

sentenza alluvione marta vincenzi

Genova. Le sentenze si rispettano ma occorre prima attendere le motivazioni della sentenza. E’ questa la posizione mantenuta dal sindaco di Genova Marco Doria che questo pomeriggio ha incontrato l’avvocato Andrea Vernazza, che ha difeso il Comune di Genova nel processo per l’alluvione 2011, a proposito dei risarcimenti alle famiglie delle se vittime.

Il Comune di Genova è chiamato in solido come responsabile civile al pagamento delle provvisionali che ammontano a oltre 4 milioni e mezzo di euro.

Dopo le vacanze natalizie il sindaco ha convocato un’ulteriore riunione anche con la compagnia assicurativa Lercari, con cui ha stipulato una polizza di 6 milioni di euro.

leggi anche
Alluvione 2011, la sentenza
Melina sui risarcimenti
Alluvione 2011, gli avvocati degli imputati e delle famiglie delle vittime contro Tursi: “Atteggiamento assurdo”
Alluvione 2011, la sentenza
Cavilli legali
Alluvione 2011, è scontro sui risarcimenti alle famiglie delle vittime. Tursi: “Sette mesi di tempo per pagare”
alluvione 2011 esondazione Fereggiano
Il retroscena
Alluvione 2011, quando Tursi rifiutò di risarcire le famiglie delle vittime. Ora deve pagare e ha una seconda ‘chance’
alluvione genova 2011
Le motivazioni
Alluvione 2011, il giudice: “Marta Vincenzi non ha mai chiesto scusa ai parenti delle vittime”
Alluvione 2011, la sentenza
4 milioni e mezzo
Alluvione 2011, gli avvocati di parte civile: “Ora il Comune risarcisca le famiglie delle vittime”