Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tursi, l’accusa del M5S: “Troppe commissioni non calendarizzate”

La Giunta? "Solo tre delibere in due mesi e mezzo, almeno lasciate lavorare l'opposizione"

Genova. Non solo la giunta e la maggioranza lavorano poco ma verrebbe impedito anche alla minoranza di lavorare in modo efficace visto che vengono convocate pochissime commissioni rispetto a quelle richieste. E’ questa l’accusa lanciata, dati alla mano, dal consigliere del movimento 5 stelle Andrea Boccaccio tramite lo strumento dell’espressione di sentimenti.

I dati riguardano le sedute di consiglio e commissioni successive alla sospensione estiva. “Da settembre ad oggi – spiega Boccaccio – sono state fatte 10 sedute con 3 delibere di consiglio, 11 proposte di giunta ma una di queste è stata portata ben tre volte, una discussione aperta sulla crisi dell’industria, 17 mozioni di cui 11 dell’opposizione e 28 interpellanze, tutte dell’opposizione”.

“In pratica la giunta – tuona il consigliere – ha lavorato in questo consiglio solo per il 13%”. Per il consigliere pentastellato ancora peggio sarebbe la situazione delle commissioni: “Su 102 finestre utili ne sono state convocate solo 43, decisamente poche rispetto alle richieste avanzate dall’opposizione. Solo come M5S ne abbiamo 41 pendenti, tra cui alcune che riteniamo parecchio importanti, dal terzo valico alle cave, dalla gronda allo stadio Carlini, dalla situazione di Carige alle società partecipate e ai loro subappalti”.

“Voci di corridoio dicono – aggiunge il consigliere – che è colpa degli assessori che non avrebbero tempo di venire in commissione, altre che sarebbero gli uffici a non voler istruire le commissioni, fatto sta che come consiglieri gradiremmo essere messi in condizione di poter lavorare”.

Nessun membro della giunta né il sindaco sono voluti intervenire sul punto. La giunta ha semplicemente diffuso un foglio riassuntivo con il numero di commissione complessivo dall’inizio dell’anno, 157. Solo il consigliere di maggioranza Leonardo Chessa, coordinatore delle commissioni, ha replicato che ogni volta che gli è stata chiesta una commissione è stata calendarizzata.