Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trasporti, Toti: “Prontissimi per treno veloce Genova-Milano, ma Rfi non inizia lavori” foto

Più informazioni su

Liguria. “Vorrei capire perché Comune di Genova e Partito Democratico, entrambi parte della maggioranza di governo a Roma, si lamentano di decisioni e mancate promesse del premier, scaricando le responsabilità sulla Regione. Si impegnassero a farle rispettare e a evitare sia la riduzione per 2,6 milioni di euro della quota del fondo nazionale trasporti che verrà destinata alla Liguria sia i ‘balletti’ del governo sulle cifre che rendono difficile una programmazione efficace”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in una nota risponde al sindaco Marco Doria.

“Come promesso – aggiunge il governatore – siamo prontissimi per il treno veloce Genova-Milano, non appena Rfi – che come il primo cittadino genovese e il Pd sapranno è di competenza diretta del ministero alle Infrastrutture – realizzerà i lavori che, a oggi, rendono impossibile la percorrenza di tale tratta in meno di un’ora. Come più volte ribadito, Regione Liguria e Regione Lombardia sono disponibili fin da subito a sostenere il costo del treno veloce. Auspico che anche grazie al lavoro, purtroppo fino ad oggi un po’ scarsino, della maggioranza che sostiene il sindaco Doria, dello stesso colore politico del governo, Rfi mantenga gli impegni, visto che sono già previsti per il 2019”.

“Forse la maggioranza che guida Palazzo Tursi – prosegue il presidente Toti – ha dimenticato le promesse fatte dal Presidente del Consiglio che, proprio a Genova, si era impegnato per attivare due treni veloci per Roma già durante questo inverno. Regione Liguria – conclude – sta aspettando da mesi che venga convocata la cabina di regia dei fondi Fsc: delle risorse complessive destinate alla Liguria, già decurtate rispetto a quanto promesso, ci siamo impegnati a destinare 160 milioni di euro al rinnovo della flotta esistente”.