Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A2, il Superba pareggia in rimonta risultati

Primo segno "X" per i genovesi

Più informazioni su

Genova. Se rimonti due volte potresti dire che è un punto recuperato, ma coach Enrico Medda è di tutt’altro avviso: “Due punti persi. Abbiamo sprecato troppo“. Così il Superba subisce il sorpasso del Savona e si vede raggiunto in seconda posizione dalla Juvenilia, che ha giocato una partita in meno.

Che il “Tazzoli” fosse un terreno difficile si sapeva: quando piove diventa una saponetta. Lo è per tutti, ma se giochi in casa ci sei più abituato e conosci le zone più o meno sdrucciolevoli. Fatta la premessa va dato conto al Rassemblement di essere passato in vantaggio e tenuto il punteggio per tutto il primo tempo. Il rientro di Danel Brasoveanu ha dato un po’ di vivacità in più all’attacco torinese.

Il Superba nella ripresa ha pareggiato su azione di corto con Nico Di Nardo, prima e dopo ha sprecato occasioni a raffica, un paio di legni, palle uscite di un soffio, buone difese torinesi sulla linea di porta e così via: undici a due il conteggio dei tiri a favore dei genovesi.

Proprio sul secondo tiro è arrivato il nuovo vantaggio torinese. Poi, ancora su azione di corto, il Superba perviene al definitivo 2 a 2 con Stefan Backhuijs, al suo primo gol italiano. L’assalto finale dei genovesi non produce risultati tangibili rispetto al tabellino.

Il Rassemblement HC allenato da Serra ha giocato con Mangeruca; Picco, Parys, Torre; Crotti, Lagori, Chiricosta, Oreglia, Barone; Benchea Brasoveanu. Sono entrati Marro, Manfredi, Traversa, Fiorio Pla, Fischetti.

Il Superba HC ha schierato Riva; Mazzucchelli, Fabrizio Correa, Zaccaria, Bosco; De Nastochkine, Di Nardo, Fabian Correa, Backhuijs; Muni, Licastro. Sono entrati Barchi, Gaggero; a disposizione Fiorenza.