Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sanità, Pastorino: “Bene rinnovo al Gaslini, ora intervenire su precari”

Genova. “Bene l’approvazione di un emendamento alla legge di bilancio che consente agli IRCSS (come il Gaslini di Genova) e agli istituti zooprofilattici di continuare ad avvalersi del personale addetto alla ricerca appartenente sia all’area dei ricercatori, sia all’area professionalità della ricerca. Senza un intervento risolutivo immediato dal 1 gennaio 2017 o comunque alla scadenza dei contratti, si sarebbero persi circa 3.500 posti di lavoro producendo gravissimi danni al funzionamento degli IRCSS e degli IZS medesimi”.

Lo dichiara in una nota il deputato di Possibile Luca Pastorino.

“Rimane ancora da affrontare – aggiunge l’onorevole – una questione, ovvero perché in questa legge di bilancio non vi sia traccia del drammatico problema della precarietà di questi ricercatori. Si tratta di figure professionali fondamentali per il funzionamento di questi istituti che però, nonostante già in graduatoria per concorsi fatti più volte, risultano precarie da anni, in alcuni casi da 20/25 anni. Occorre offrire una prospettiva occupazionale certa a chi da anni vive sulla propria pelle una condizione di precarietà? pluriennale e a chi vorrà? entrare nel mondo della ricerca sanitaria nei prossimi anni. A oggi gli appelli di sindacati e lavoratori non sono stati raccolti dal ministro Lorenzin la quale, anzi, in una recente visita fatta all’istituto Gaslini di Genova si è rivolta ai ricercatori non considerando le loro istanze, ma invitando loro a votare si al referendum. Chiedo quindi al Governo di porre rimedio a questa situazione “tutta italiana” nel nome della ricerca e della professionalità di questi lavoratori”.