Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pescatore disperso: il corpo senza vita ritrovato a Chiavari tra gli scogli foto

Chiavari. Purtroppo non ce l’ha fatta Mauro Costaguta, il lavagnese di 73 anni, che non aveva fatto più rientro a casa dopo essere uscito per andare a pescare alla foce dell’Entella.

Le ricerche, condotte dalla Guardia Costiera ligure, con mezzi navali di Santa Margherita Ligure, un elicottero della Base di Sarzana e il Nucleo Sub di Genova, erano iniziate ieri, ma il corpo senza vita dell’uomo è stato ritrovato questa mattina alle 11 intorno sulla scogliera adiacente il porticciolo di Chiavari dagli uomini della Capitaneria di porto che stavano perlustrando la zona con un gommone e con un elicottero.

Già il ritrovamento di alcuni suoi effetti personali sulla spiaggia nei pressi della foce del torrente aveva fatto temere per la sua scomparsa in mare, forse a causa della mareggiata o della corrente del corso d’acqua ingrossatosi durante la notte a causa delle forti piogge. Stamane il Gommone A95 dell’Ufficio Circondariale marittimo di Santa Margherita Ligure, ha avvistato incastrato tra i massi della scogliera foranea del porto di Chiavari un involucro molto voluminoso di indumenti, dove per tutta la giornata di ieri la forte mareggiata non ha consentito di operare. Avvistamento poi confermato dall’Elicottero Guardia Costiera, cosa che ha permesso l’invio del personale del Nucleo Subacqueo che ha materialmente proceduto al recupero del corpo della vittima.

Ancora da chiarire le cause della morte. Potrebbe essersi infatti trattato di un malore oppure potrebbero averlo travolto le onde.