Una settimana fa

Molotov contro Postamat a Castelletto e Oregina, azione rivendicata dalla Fai fotogallery

postamat bruciato molotov

Genova. Non è un’azione dei no borders bensì della Fai, federazione anarchica informale, il danneggiamento di due postamat a Oregina e a Castelletto su cui una settimana fa sono state lanciate delle molotov.

La rivendicazione è apparsa ieri sul sito Inform-azione. “Verba volant, scripta manent, ignis ardens’ dice il comunicato in riferimento all’operazione Scripta manent che ha portato in carcere sette anarco insurrezionalisti, vicini ad Alfredo Cospito e Nicola Gai, i due anarchici condannati per aver gambizzato il manager Ansaldo Roberto Adinolfi.

“Bruciati 2 postamat e 1 bancomat – si legge nel comunicato – Lo Stato incarcera, Mistral Air deporta, Unicredit finanzia Erdogan. Poste e banche continueranno ad essere attaccate. Solidarietà con Alfredo, Nicola, Sandro, Marco, Anna, Valentina, Danilo, Daniele e Divine”.

Il comunicato oltre ai due postamat rivendica anche il danneggiamento di un bancomat di Unicredit sempre in corso Firenze che tuttavia non risulterebbe danneggiato. Sull’episodio indaga la digos.

leggi anche
postamat bruciato molotov
Fatti distinti
Un collegamento tra la bomba di Firenze e le molotov di Genova? Gli investigatori lo escludono “Obiettivi e modalità molto distanti”