Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Meteo Liguria, forti piogge nel ponente e vento forte: rischio esondazioni, allagamenti e frane previsioni

Nel corso delle prossime ore la fenomenologia andrà acuendosi in maniera piuttosto grave, mettendo a dura prova interi baci imbriferi

Liguria. Ci siamo. Forti precipitazioni in questo momento stanno interessando i settori occidentali della nostra regione, in particolar modo le zone interne dove, da ieri, non ha praticamente mai smesso di piovere.

Panorama nuvoloso di Genova

Gli idrometri regionali installati in quei settori indicano che il livello dei torrenti, seppur nella maggior parte dei casi ancora sotto le asticelle di guardia, sia salito molto nelle ultime ore, e questo non costituisce di certo un buon viatico, in vista del prosieguo della giornata.

Dall’altra parte, come da previsione, troviamo un centro-levante praticamente all’asciutto, con anzi, addirittura alcuni spazi sereni e forti venti meridionali, dell’ordine anche di 40/50 km/h. Si tratta, ovviamente, di una fase momentanea, ma che andrà a cambiare in maniera maggiormente apprezzabile solo dalla serata, per culminare poi con il transito del ramo freddo a cavallo tra la notte e il primo mattino di domani.

“Ma ciò su cui ci preme, ancora un volta, veicolare la vostra attenzione, è la preoccupante evoluzione prevista sulla porzione di territorio compreso tra l’estremo imperiese ed il genovese occidentale, passando per il savonese tutto” spiegano i previsori del Centro Meteo Ligure – Limet. Qui, e i modelli su scala locale a più alta risoluzione sono chiari in tal senso, nel corso delle prossime ore la fenomenologia andrà acuendosi in maniera piuttosto grave, mettendo a dura prova interi baci imbriferi. Il rischio di esondazioni è alto, così come alte sono le probabilità di allagamenti, frane e smottamenti.

Si raccomanda la massima attenzione a tutti gli abitanti del ponente ligure, in particolar modo a coloro che risiedono o che, per un motivo o per l’altro, si troveranno nelle vicinanze di alvei, zone depresse e facilmente alluvionabili, e che dovranno transitare su strade che si snodano sotto costoni montuosi soggetti a cedimenti.