Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Maltempo, ecco il temporale che “flagella” il ponente genovese fotogallery

Per giovedì è previsto un ulteriore peggioramento

Genova. “Questa è una evoluzione di quello che è successo nella notte – spiega Andrea Lazzara, di Arpal – e che sta continuando ad accadere. Intorno all’una si è formata questa linea di convergenza di cui e vediamo un pezzettino, una linea di convergenza tra i venti, e quindi le precipitazioni si sono concentrate nell’estremo ponente genovese nei comuni limitrofi. A Fiorino la stazione ha superato i 400 mm di pioggia nel giro di 12 ore ma cumulate importantissime, oltre i 200 250 mm si sono avute anche nelle stazioni di Mele, di Crevari e del Passo del Turchino”.

Il temporale su Genova

Si tratta, quindi, di cumulate particolarmente importanti che hanno una medesima caratteristica. “Si tratta di un fenomeno persistente – spiega Lazzaro – perché si sposta solo di pochi chilometri da diverse ore. Un temporale stazionario, proprio per questo diciamo persistente, perché lo spostamento resta comunque solo di pochi chilometri e continua a insistere più o meno sempre nelle stesse zone. Stamattina, a un certo punto si è spostato un po’ verso est andando verso Pegli sampierdarena dove sono caduto in un’ora una quarantina di mm però poi è tornato nell’estremo ponente”.

La situazione, comunque, sembra essere stazionaria e, nelle prossime ore, gli esperti non attendono miglioramenti. Anzi nelle prossime ore si prevede una recrudescenza dei fenomeni. “La giornata di giovedì si prospetta come perturbata un po’ su tutta la regione – conclude Lazzara – e andranno valutate le finestre temporali le zone dove le precipitazioni andranno insistere maggiormente”.

Domani, comunque, nel corso della mattinata verranno fatte le valutazioni e le eventuali revisioni dei gradi di allertamento per le varie zone della regione.