Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Giampaolo: “In Coppa Italia se non si fanno le cose giuste non si passa”

Genova. Non chiamatele seconde linee. Marco Giampaolo si complimenta con gli 11 che hanno sconfitto il Cagliari in questo turno di Coppa Italia: “Sono contentissimo, i ragazzi hanno dimostrato serietà professionale, loro tengono alto il livello degli allenamenti, delle motivazioni, erano sicuramente più competitivi rispetto a questo Cagliari”.

In queste partite il rischio è di non vincere se non si fanno le cose giuste. Il mister loda tutti: “Angelo (Palombo ndr) ha giocato 10 minuti sinora, oggi è stato sempre attento, qualitativo e bisogna considerare che non si hanno quelle risposte di attenzione e intensità se non si è con la testa proiettata dentro un gruppo di lavoro”.

Parole anche per Djuricic: “Da un po’ di tempo sostengo che lui ha i numeri potenziali per diventare un giocatore importante, noi lo abbiamo preso trequartista ma ha il motore per fare la mezzala, lo teniamo lì, ma alla lunga verrà fuori”.

A Budimir oggi è mancato solo il gol, tanti, forse troppi gli errori sottoporta: “Lui è generosissimo, ha avuto qualche buona occasione, non pecca di disponibilità, lavoro, se avesse fatto gol sarebbe stata una soddisfazione. Nel primo tempo si deve essere anche fratturato una mano, ma è rientrato in campo. Son contento anche per lui”.

Discreta prova anche per Eramo, che aveva bisogno del riscontro di una partita ufficiale per avere la certezza di stare lavorando bene nel nuovo ruolo più arretrato: qualora ne avessimo bisogno è unico giocatore che può adattarsi”.

Ultima parola per Dodo: “Ha qualità tecniche indiscutibili, probabilmente è il più bravo dei terzini che ho, ha scalato posizioni rispetto a un mese fa, l’ultimo step è sull’attenzione. Si può riproporre ad alto livello. Io lo aspetto, deve darmi continuità”.

A gennaio ci sarà la Roma: “Ci sono due date disponibili, spero che sia la settimana successiva alla ripresa e non quella precedente. Era importante passare il turno, perché altri potranno mettersi in luce, la squadra ha fatto il suo dovere”.

In campionato arriva il Torino: “Sarà una partita tosta, è il secondo miglior attacco del campionato, una squadra di qualità, due terzini che spingono, a trazione anteriore insomma, siamo chiamati a una partita impegnativa. Ci saranno colpi di scena, ce la giocheremo”.