Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Neonata trovata senza vita: i genitori accusano ritardo soccorsi, avviata indagine

Genova. Agg. 11.  Il magistrato di turno Pier Carlo Di Gennaro ha avviato un’indagine sulla morte della neonata trovata senza vita nella sua culla sulle alture di Voltri. I genitori, però, secondo prime informazioni, accusano i medici del 118 di essere intervenuti in ritardo. “Alle 23 abbiamo telefonato al 118, ma il personale medico è arrivato dopo mezz’ora”, ha accusato il padre. La centrale operativa del 118 ha spiegato questa mattina che l’ambulanza è giunta in 10/15 minuti, ma che il medico di turno sull’automedica ha impiegato quasi 20 minuti perchè l’automedica più vicina in partenza dall’ospedale di Voltri era impegnata in un soccorso in codice rosso. Per questo è stata allertata l’automedica dell’ospedale di Sampierdarena e la corsa in codice rosso è durata fra i 15 e i 20 minuti. “Il minimo possibile” aggiungono gli operatori del 118.

Tragedia ieri sera in un appartamento di via della Benedicta a Genova, nel quartiere del Cep, sulle alture di Voltri, dove è stata trovata senza vita una neonata di otto mesi.

Sono stati i genitori, poco prima delle 23, a fare la tragica scoperta: la piccola giaceva priva di vita nella sua culla. Immediata la chiamata al 118.

Purtroppo i militi, arrivati sul posto, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso per la Sids, la sindrome conosciuta come “morte in culla”.

Poco dopo è giunta anche la polizia, come da prassi.