Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, lavori finiti: riapre il sottopasso di piazza Caricamento foto

Installato anche il nuovo impianto di illuminazione

Genova. I lavori di messa in sicurezza e riqualificazione del sottopasso di Caricamento, gestiti da Aster, si sono conclusi e da domani, venerdì 11 novembre, la circolazione dei veicoli riprenderà la configurazione normale, con due corsie per ogni senso di marcia.

“Il sottopasso, di cui è evidente l’importanza nella viabilità cittadina, aveva evidenziato nel recente passato una serie di criticità quali il distacco di porzioni del rivestimento in gunite armata dell’intradosso dell’impalcato e delle lastre in cemento delle pareti laterali, il percolamento di acqua dalle pareti, inadeguatezza e frequenti malfunzionamenti dell’impianto di illuminazione – spiega l’assessore Gianni Crivello – Il personale ha operato su più turni al fine di accelerare i lavori e di operare nelle ore di minor traffico”.

Per evitare al massimo l’impatto sulla viabilità il Comune ha deciso di mantenere durante l’intervento l’agibilità di una corsia per ogni senso di marcia. Lungo tutto il percorso è stata installata una solida barriera di protezione in corrispondenza dello spartitraffico, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori del Cantiere e degli utenti.

L’intervento si è articolato attraverso varie fasi: demolizione del rivestimento in gunite armata e successiva tinteggiatura dell’intradosso, rimozione delle lastre di rivestimento delle pareti laterali e delle strutture metalliche di ancoraggio soggette a fenomeni di corrosione, sia all’interno del tunnel, sia nelle rampe di accesso, lavaggio e pitturazione in colore chiaro delle pareti, installazione di canalette e gocciolatoi per la raccolta di acqua percolante.

E’ stato installato il nuovo impianto di illuminazione costituito da 124 apparecchi LED, di cui 48 permanentemente in funzione e 76 dedicati all’illuminazione di rinforzo, che verranno accesi durante le ore diurne con una modulazione del flusso luminoso in relazione alla quantità di luce presente ad entrambi gli imbocchi del tunnel, per ridurre l’effetto negativo di transizione dalla luminosità esterna a quella interna per gli automobilisti.

Il nuovo impianto consente un risparmio di circa 100.000 kWh / anno pari al 70% circa del consumo del “vecchio” impianto di illuminazione. Tale risparmio equivale ad una riduzione di circa 36.000 Kg / anno di CO2 immessi nell’ambiente.

“Oggi la cittadinanza può fruire di un percorso veicolare in condizione di massima sicurezza, equipaggiato con un impianto di illuminazione allineato alle più moderne tecnologie”, conclude Crivello.