Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ericsson organizza i mercatini di Natale ma gli operatori dicono no: “Nessuno agli Erzelli ha voglia di far festa”

35 lavoratori su 147 hanno accettato finora l 'esodo agevolato'. Entro il 12 gennaio potrebbero arrivare le lettere per gli altri.

Genova. Ericsson licenzia ma organizza i mercatini di Natale per i dipendenti. Succede anche questo sulla collina degli Erzelli dove la multinazionale svedese che entro il 12 gennaio potrebbe far partire le lettere di licenziamento per quanti non hanno accettato gli esodi  incentivati (poco più di una trentina i dipendenti che hanno ’scelto’ di  uscire volontariamente dall’azienda, la procedura scade a fine anno).

Nei giorni scorsi alcune aziende dell’entroterra genovese che vendono prodotti biologici a chilometro zero sono state contattate da Ericsson per allestire i mercatini natalizi nel piazzale sottostante il grattacielo della multinazionale.

Già all’inizio dell’estate, poco prima che Ericsson annunciasse e poi confermasse il pesante piano di ridimensionamento, era stato organizzato un primo mercatino di prodotti del territorio. Il successo è stato già allora decisamente limitato e oggi le aziende contattate hanno risposto picche, in parte gli scarsi risultati economici attesi vista la precedente esperienza, ma anche e soprattutto per una questione etica. “Nessuno lassù ha voglia di far festa e se la situazione continua così ai dipendenti di Ericsson rischiamo dover di portare i pacchi della Caritas anziché i prodotti bio” commentata con amarezza uno degli operatori contattati.

Dopo Natale, la situazione potrebbe essere anche peggiore. Sulla collina degli Erzelli  c’è chi spera che Ericsson possa ‘accontentarsi’ di quanti hanno deciso di andarsene senza procedere a ulteriori esuberi, ma certezze in questo senso non ce ne sono.

E se verranno confermate le intenzioni annunciate dalla stessa multinazionale a giugno di quest’anno, per il 2017 sono previsti nuovi tagli tra i dipendenti genovesi. Dulcis in fundo, non manca la beffa con l’annuncio pubblicato da Ericsson su Linkedin di una posizione aperta per la sede di Padova.