Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coppa Italia, Samp agli ottavi, liquidato il Cagliari fotogallery

Genova. La Samp approda agli ottavi di finale di Coppa Italia: 3-0 con un Cagliari che si è presentato volenteroso ma ricco di esordienti. Il risultato avrebbe potuto essere anche più largo se Budimir e Schick non avessero sprecato almeno 6 occasioni da rete che avrebbero potuto dare la sicurezza del passaggio di turno prima del 71′, minuto del raddoppio.

C’è anche il Perugia, impegnato domani al Ferraris in questa due giorni di Coppa Italia, a vedere la partita, presente anche il presidente Massimo Ferrero e alcuni titolari a riposto in questo turno. In campo Giampaolo non rinuncia a Regini e Linetty, oltre che a Puggioni, mentre la coppia d’attacco è formata da Schick e Budimir.

Prima palla gol per i padroni di casa all’8‘: cross di Alvarez, colpo di testa di Schick palla che non esce di molto. Passano 5 minuti e il match si sblocca: verticalizzazione dalle retrovie, finta di Schick, palla ad Alvarez, che scarta Salamon con facilità e insacca.

La Samp potrebbe chiudere già la pratica al 18′, ma Bunimir non inquadra la porta da buona posizione. Due minuti dopo opportunità per Cigarini, il centrocampista ha tutto il tempo di prendere la mira, ma la conclusione dalla distanza è da dimenticare.

Ancora Alvarez protagonista al 23′: da posizione defilata in area di rigore, spara sul primo palo, dove Rafael è pronto a respingere di pugno.

Il Cagliari si affida alle ripartenze e confeziona nel giro di 6 minuti tre occasioni per pareggiare, tutte sulla testa o sui piedi di Giannetti: la prima al 26′ grazie al cross di Di Gennaro, ma l’attaccante, pur potendo saltare da solo in area di rigore, non colpisce bene e Puggioni ha gioco facile. Ancora lui su traversone di Melchiorri al 30′, stavolta il colpo di testa è più coordinato, ma la mira è ancora sbagliata, per fortuna di Puggioni che è sembrato un po’ sorpreso. Al 32′ un diagonale fuori di pochissimo.

Gli spazi comunque sono ampi e la partita, pur essendo piacevole, sembra quasi un test di inizio agosto.

Samp sprecona al 42′ con Budimir che fa tutto bene tranne il tiro, troppo schiacciato e di conseguenza male angolato sul secondo palo.

Ripresa che comincia senza cambi e Samp che tiene in mano la partita, ancora possibilità di chiudere con Budimir al 49′: il cross di Alvarez è perfetto e il colpo di testa meriterebbe altra fortuna, stavolta è Rafael a opporsi a mano aperta con una bella parata.

Primo cambio per il Cagliari: fuori Mastino, dentro Olivera, anche lui all’esordio (50′).

Qualche disattenzione di troppo e il Cagliari rischia di pareggiare ancora con Giannetti, con la Samp che si rifugia in angolo.

Giampaolo capisce che è rischioso restare sull’1-0 e butta nella mischia Bruno Fernandes (58′). Altra occasione al 62′ sulla testa di Budimir e anche stavolta Rafael ci mette le mani. Il gol però non arriva, neanche quando la palla è a meno di un metro dalla linea di porta: al 66′ Schick, dopo una mischia scatenata da un corner, si trova con la palla da appoggiare in rete, ma preferisce provare un improbabile colpo di tacco. Bividi un minuto dopo quando il rasoterra di Melchiorri sfiora il palo lontano. L’agognata rete della sicurezza arriva al 71′: Fernandes lancia Shick dal centrocampo, scatto con la difesa del Cagliari che stava salendo e palla in rete.

Cambio per Giampaolo: dentro Praet per Djuricic (73′). Al 76′ arriva il momento di Biancu per Briukhov e al 78′ Krajnc per Regini, fuori anche Di Gennaro per Serra. Al 90′ il sigillo finale per il 3-0 e oppietta personale di Schick. Fischio finale e ora nel mirino di Coppa ci sono i giallorossi di Spalletti.

Sampdoria-Cagliari 3-0

Reti: 13′ Alvarez; 71′ Schick; 90′ Schick

Sampdoria: Puggioni, Eramo, Palombo, Regini (78′ Krajnc), Dodo, Djuricic (73′ Praet), Cigarini, Linetty, Alvarez (58′ Fernandes), Schick, Budimir.

A disposizione: Krapikas, Tozzo, Amuzie, Barreto, Muriel, Pereira, Vrioni, Torreira, Skriniar.

Allenatore: Giampaolo.

Cagliari: Rafael, Dessena, Briukhov (76′ Biancu), Salamon, barella, Antonini Lui, Di Gennaro (78′ Serra) Munari, Giannetti, Mastino (50′ Olivera), Melchiorri.

A disposizione: Crosta, Colombo, Arras, Pennington, Volteggi.

Allenatore: Rastelli

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Ammoniti: Regini, Cigarini (S); Melchiorri (C)

Spettatori: paganti 4.479, incasso 48.133