Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Campionato Primavera: La Samp gioca a tennis col Milan (6-3)

Inaugurato il nuovo campo Academy del “Mugnaini” intitolato a Riccardo Garrone

Bogliasco. Non poteva esserci miglior ospite (il Milan di Stefano Nava, in occasione dell’ottava giornata del campionato Primavera) per l’inaugurazione del nuovo campo Academy del “Mugnaini”, che offre, ai ragazzi di Ciccio Pedone, l’occasione di sciorinare le loro qualità su un vero “terreno di casa”, sotto gli occhi di chi può decidere il loro futuro professionale (e per di più in diretta televisiva)… Insomma un’opportunità veramente ghiotta, da non farsi sfuggire.

Sono, infatti, presenti l’attuale presidente Ferrero, l’avvocato Romei e i dirigenti tecnici Pradè e Osti, oltre ad Edoardo Garrone, al cui papà Riccardo viene intitolato il nuovo campo sportivo.

In presenza di un folto pubblico, i due allenatori Pedone e Nava schierano queste formazioni:

Sampdoria (3-5-2): Krapikas; Pastor Carayol, Leverbe, Tissone; Tomic, Tessiore, Cioce, Ejjaki, Amuzie; Testa, Vrioni.

A disposizione: Piccardo, De Nicolò, Gilardi, Ferrazzo, Romei, Oliana, Baumgartner, Gabbani, Bozzi, Cuomo, Gomes Ricciulli, Balde.

Milan (4-3-3): Plizzari, Hadziosmanovic, Bellodi, El Hilali, Llamas; Modic, Pobega, Zanellato; Vido, Cutrone, Hamadi.

A disposizione: Del Ventisette, Spinelli, Altare, Zucchetti, Bellanova, Careccia, De Piano, Marchesi, Gabbia, Forte, Agnero, Tsadjout.

Si parte e dopo quattro minuti, su punizione, ma con poche pretese, Cutrone impegna Krapikas.

Al 5° grande parata del portiere lituano e successivo salvataggio in mischia della difesa blucerchiata, su incursione in dribbling di Hamadi.

All’8° conclusione spettacolare di Tomic da fuori area, su schema da calcio d’angolo… 1-0 per la Samp.

Al 12° Vido si procura una bella occasione, ma – pur solo in area – alza sopra la traversa.

Al 17° Vrioni, messo in condizione, da un errato disimpegno rossonero, di battere a rete da ottima posizione, sparacchia alle stelle.

Al 22° tiro un po’ velleitario di Cioce, dopo un’interessante azione sulla fascia di Amuzie.

Al 23° mezzo miracolo di Krapikas, che vola a deviare in angolo una potente conclusione di Cutrone.

Al 25° trattenuta in area su Testa, da parte di un ingenuo El Hilali (che si becca il giallo)… rigore realizzato con freddezza da capitan Cioce (2-0).

Al 28° botta di Zanellato da fuori area, che colpisce l’incrocio dei pali.

Al 32° Amuzie (buona prova sulla fascia sinistra) impegna Plizzari con una conclusione al volo da lontano.

Al 36° fallo di mano in area da “pallavolista” da parte di Leverbe e rigore per il Milan, che Modic realizza, riaprendo la partita (2-1).

Al 38° Cutrone sfiora il palo da dentro l’area.

Al 43° “coast to coast” di Amuzie, che però conclude a lato, alla sinistra di Plizzari… passano pochi secondi e Plizzari chiude su Vrioni, lanciato a rete, con un grande intervento in anticipo.

Squadre negli spogliatoi, con la Samp meritatamente in vantaggio, di fronte ad un Milan, che schiera elementi con prospettive future davvero notevoli (Cutrone e Vido, per citarne due).

Al 50° doppio intervento di Krapikas, prima su Cutrone, poi su Llamas.

Al 51° bene Tomic sulla fascia destra.

Al 55° Cutrone, tutto solo davanti al portiere doriano, si fa ribattere il tiro da Krapikas… sottoposto, nel primi quindici minuti di gioco, ad un assalto rossonero tipo “fort Apache”…

Al 60° conclusione alta di Ejjaki (buona la sua prestazione).

Al 61° giallo a Vrioni per fallo su Llamas.

Al 63° il Milan pareggia con Cutrone, che conclude a rete, su un cross da sinistra (2-2) e al 67°, lo stesso Cutrone porta i rossoneri in vantaggio (3-2).

Al 69° il neo entrato Balde (per Testa) fugge velocissimo sulla destra, entra in area e trafigge Plizzari, mettendo la palla sotto la traversa (3-3).

Al 76° clamoroso errore di Plizzari, che si fa sfuggire di mano una palla morbida, messa in area da Ejjaki (4-3).

Al 78° ripartenza di Balde (il cui ingresso ha cambiato l’inerzia della partita)… palla a Baumgartner (entrato al 30° della ripresa)… da questi a Vrioni che infila Plizzari (5-3).

Al 79° entra Forte per Modic, col Milan che passa a un rischioso 4-2-4.

All’ 85° Llamas impegna Krapikas in un intervento a terra.

All’86° fallaccio (con tanto di giallo) di Zanellato su uno scatenato Tomic.

All’87° Balde salta mezza difesa rossonera e sigla il clamoroso goal del 6-3.

Al 90° entra Gabbani per Ejjaki nella Samp, mentre Nava manda in campo Gabbia e Altare.

Al 94° Plizzari dice di no a Amuzie, che ci prova da fuori area..

Finisce con un punteggio tennistico e con i ragazzi blucerchiati che inaugurano nel migliore dei modi il nuovo campo di casa.