Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Budo genovese miete successi

Medaglia d'oro per Valentina Gaggero nei 78 kg e primo posto nel ranking nazionale. Ora è pronta per il salto fra i "grandi". Lorenzo Nicolini argento a Bolzano e Francesco Massardo vince anche lontano da casa

Più informazioni su

Tre judoka del Budo Semmon Gakko, assieme al tecnico Luca Daminelli, hanno affrontato il lungo viaggio fino a Eboli per gareggiare nell’ultimo Grand Prix Juniores della stagione, in cerca di punti importanti per la Ranking List nazionale.

Alessandro Massardo, impegnato nei 55 kg, purtroppo incappa in una giornata no: non riesce ad imporre il proprio judo e viene sconfitto al primo turno dal toscano Martelloni, in un incontro deciso da uno yuko subito in un azione di attacco interrotta a metà da Massardo. Grande amarezza per un’occasione sfumata prematuramente, in una categoria nella quale l’atleta genovese avrebbe potuto giocarsela alla pari con tutti gli avversari.

Matteo Rovegno, impegnato nei 73 kg, vince bene il primo incontro, controllando facilmente l’avversario e costringendolo a 4 sanzioni in poco meno di due minuti. Al secondo turno, purtoppo, viene fermato dal siciliano Mililli, testa di serie numero 4 del tabellone, sconfitto soltanto per shido, in un incontro caratterizzato da una gestione delle sanzioni che ha destato più una perplessità fra i tecnici liguri. Giunto ai recuperi, Rovegno vince bene i primi due incontri, ma poi si deve arrendere al laziale Marini, testa di serie numero 1. Settimo posto finale che porta punti per la ranking list, ma che lascia l’amaro in bocca per una medaglia che poteva essere alla portata.

Valentina Gaggero, nei 78 kg – alla prima gara dopo l’operazione al ginocchio dell’estate scorsa – rientra alla grande conquistando la medaglia d’oro. Due incontri condotti con grande sicurezza, prima con la torinese Vallarin e poi in finale contro la veneta Scarpa. In entrambe le occasioni Gaggero proietta le avversarie nelle fasi iniziali dell’incontro, per poi concludere conquistando l’ippon in immobilizzazione. Con questo oro, la giovane genovese arriva a conquistare il primo posto nella ranking list nazionale della categoria, pari merito alla campionessa italiana in carica Crema. Un risultato che le sarà certamente d’aiuto quando, a gennaio salirà nella classe Seniores.

Quella di Eboli, però, non è stata l’unica gara che ha visto impegnati gli agonisti del Budo nel weekend: Stefano Castagnola e Lorenzo Nicolini hanno partecipato al Torneo di Bolzano in cerca di punti per il conseguimento della cintura nera. Se per Castagnola la trasferta altoatesina si è  rivelata sfortunata, altrettanto non si può dire per Nicolini, che classificandosi secondo nei 66 kg ha conquistato gli ultimi punti necessari al conseguimento del primo dan, diventando quindi una nuova cintura nera del Budo.

Infine, da sottolineare anche la prestazione di Francesco Massardo, trasferitosi in Irlanda per qualche mese per l’Erasmus, che nel weekend ha partecipato al North West Open di Derry, conquistando la medaglia d’argento nell’inusuale categoria dei 66 kg e l’oro nella competizione a squadre open assieme al team dell’University College di Cork.