Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

ABCD+Orientamenti, il Salone si apre con Dylan e Mogol. Piccola contestazione a Doria fotogallery

Più informazioni su

Genova. Una piccola contestazione al Sindaco di Genova, Marco Doria, da parte di alcuni studenti, subito zittiti dagli insegnanti, durante la presentazione dell’evento. C’è stato anche questo nel corso della cerimonia di apertura della 21^ edizione di Orientamenti-Salone della Formazione, dell’Orientamento e del Lavoro e della 13^ edizione di ABCD-Salone Italiano dell’educazione ai Magazzini del Cotone di Genova, che si sono aperte con un drone a sorvolare i ragazzi e le coreografie degli studenti del Gobegti su musiche di Dylan e Mogol.

ABCD orientamenti 2016

“Il cuore della manifestazione- spiega l’assessore regionale alla Formazione, Ilaria Cavo- è far incontrare i ragazzi con quelli che abbiamo definito i capitani coraggiosi, i dirigenti delle grandi aziende perché possano capire che cosa cercano nei giovani di oggi, per fare scelte ponderate e non sbagliare il percorso di studi nell’ottica di un lavoro”. In questa veste parteciperanno al salone , tra gli altri, il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, Luisa Todini (presidente di Poste Italiane), Ivano Fossati, fino allo chef stellato Mauro Ricciardi, e al campione internazionale di bar manager Francesco Leoni.

“E’ un appuntamento importante organizzato da Regione Liguria con il supporto di Città metropolitana- sottolinea il sindaco di Genova, Marco Doria – che serve per orientare i giovani, facendo capire loro quali sono le scelte più interessanti in termini di scuola secondaria superiore, di università e anche nel rapporto con il mondo del lavoro”. Testimonial d’eccezione l’attore Giorgio Marchesi noto soprattutto per i ruoli interpretati in fiction di successo come “Un medico in famiglia” e “Braccialetti rossi”.

“Mi ha colpito molto il titolo della manifestazione, Orientamenti, perché individuare in età scolare il proprio percorso è proprio difficile, capita ma io invidio chi ha le idee chiare che poi risultano essere quelle giuste. Una volta individuato il proprio settore è fondamentale provare, buttarsi senza paura dei giudizi, se no si rischia di rimanere al palo”. Alla kermesse, in programma fino a mercoledì 16 novembre, e’ prevista la partecipazione di oltre 45.000 studenti che troveranno le indicazioni adeguate per una prima riflessione sul proprio futuro formativo e nel mondo del lavoro.