Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

​​Morte dell’oncologo Veronesi, Rosso e Balleari: “Una strada a Genova per ricordarlo”

Liguria. “Dopo una vita dedicata alla ricerca sul cancro e alla lotta ai tumori pensiamo di interpretare la volontà di tantissimi genovesi, e non solo, nel proporre un’intitolazione di una piazza o una via all’oncologo Umberto Veronesi, che con il suo lavoro è riuscito a dare speranza di guarigione a tantissime persone e a salvare la vita a migliaia e migliaia di malati”.

Questa la proposta di Matteo Rosso, medico e presidente della commissione Sanità in Regione Liguria, e di Stefano Balleari, vicepresidente del consiglio comunale di Genova e candidato sindaco per Fratelli d’Italia, il giorno dopo la scomparsa dell’oncologo Umberto Veronesi.

“Il professor Veronesi – spiegano Rosso e Balleari – può essere considerato il padre della ricerca oncologica in Italia. Con il suo lavoro, la cura dei pazienti oncologici ha fatto passi da gigante e grazie alla sua attività di ricerca oggi è possibile dare a tantissimi malati un’elevata percentuale di guarigione dal cancro, specialmente per quanto riguarda tutte le patologie femminili, su tutte il carcinoma mammario, prima causa di morte di tumore per le donne. Per ricordare l’impegno del professor Veronesi ed esprimere un doveroso ringraziamento da parte di tutte le persone a cui ha ridato speranza e un futuro, comprese le loro famiglie, sottoporremo alla giunta comunale la nostra proposta affinché piazza o via Veronesi diventi realtà nel più breve tempo possibile”.