Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Volano Ligorna e Lavagnese. Notte fonda Sestri Levante risultati

Doppio 3-1 per le due genovesi che vincono e convincono. Crisi nera per i corsari alla quinta sconfitta consecutiva. Male anche il Recco che cade a Ponsacco.

Doppio 3-1 per le due genovesi che vincono e convincono. Crisi nera per i corsari alla quinta sconfitta consecutiva. Male anche il Recco che cade a Ponsacco.

Erano due mesi che il Ligorna aspettava di esultare per una vittoria e alla fine è arrivata con una bella prestazione contro una delle “grandi” del girone E di Serie D, il Viareggio. La squadra versiliese dimostra di soffrire le genovesi visto che ha vinto sì con la Lavagnese, ma dopo essere stata sotto di 3 reti, ma ha poi perso con lo Sporting Recco e oggi con il Ligorna.

Questo ovviamente è un mero dato statistico, così come la casella “1” sotto la voce vittorie per i biancoblù che hanno inanellato una serie infinita di pareggi. Va detto che i bianconeri non sono affatto usciti dal pantano societario che li affanna praticamente dalla prima giornata, ma che non ha impedito a Croci e compagni di fare buoni risultati.

Il Ligorna schiera De Persiis e Vassallo che prendono il posto di Valenti e Rebecca. Mai come in questo caso la mano di mister Sabatini è stata più lungimirante, visto che allo scoccare del 45° è proprio De Persiis a infilare Cipriani per l’uno a zero. I toscani subiscono molto il gioco aggressivo dei genovesi che, però ad inizio ripresa, forse per la troppa sicurezza, incassano il gol di Pagano che in diagonale pesca l’angolino.

I biancoblù, però sono convinti oggi e macinano gioco rimettendo sotto gli avversari che al 75° rimangono in dieci per l’espulsione di Rosati dopo reiterate proteste. Il Viareggio punta al pari ora mentre il Ligorna approfitta subito della confusione che aleggia fra gli ospiti e trova il nuovo vantaggio con bomber Chiarabini, decisivo finora nella stagione dei genovesi. Il Viareggio a questo punto deve cercare il pareggio, ma il Ligorna è in super giornata e non rischia nulla. Anzi sfrutta al meglio la stenchezza e lo sconforto dei toscani trovando anche la terza rete con Vassallo: un gol alla Del Piero con la sfera accarazzata di interno destro che si infila sotto l’incrocio.

Vola anche la Lavagnese che vince strapazzando il Ghivizzano (nuovo fanalino di coda del campionato) e si riporta in zone di classifica interessanti (settimo posto). Per la verità l’inizio della gara arride ai biancorossi, che tengono meglio il campo, ma non creano problemi a Gavellotti. Intorno al 20° entra in campo Abderrazaq che si rivela decisivo per la Lavagnese. Infatti l’africano (entrato al posto di Kouadio infortunato) stende Ghiglia in area al 28°. Avellino si presenta sul dischetto, ma fallisce il penalty, calciando dritto in bocca a Giusti.

Il marocchino prova al 32° a riscattarsi, ma la sfera scorre a lato. Dopo tanto attaccare arriva un gol immeritato per il Ghivizzano che si invola verso Gavellotti e lo trafigge in uno contro uno spiazzandolo. Si va alla ripresa, ed è tutta un’altra storia. Al 70° Tognoni pareggia, ben servito da Repetto calciando secco e fulminando Giusti. I locali rallentano e mostrano i propri limiti fisici e tecnici, mentre la Lavagnese macina gioco, consapevole di averne di più.

Così si arriva all’81° quando Currarino ubriaca la difesa lucchese e piazza la palla dove Giusti non può arrivare. Con il Ghivizzano scoperto Ghiglia sfrutta la sua velocità e al 92° vola verso la porta, salta il portiere e deposita in rete la terza marcatura lavagnese. Vittoria meritata per i bianconeri che perdono il mister, però visto che Tabbiani è stato allontanato dalla panchina dopo un diverbio con un dirigente toscano.

Male lo Sporting Recco che dopo il pari di sette giorni fa, puntava al bersaglio grosso sul campo dell’(ex) ultima in classifica. Il Ponsacco annichilisce i liguri con un primo tempo giocato sul fisico e sulla corsa. Pesa l’assenza di Del Nero in difesa per i recchesi che subiscono il primo gol al 33° da Gomes, bravo ad infilarsi fra gli incerti Rusca e Censini e a far partire un bolide imparabile per Bellussi.

Sei minuti dopo è Cagiano che si insinua in area, calcia, ma il suo tiro viene respinto. Cerri se lo trova tra i piedi e in un maldestro retropassaggio inganna il proprio portiere regalando il raddoppio ai toscani. Nella ripresa dopo neanche cinque minuti è Porro che anticipa il Natale con un retropassaggio di  testa troppo lento che consente a Cagiano di infilarsi e colpire di testa anticipando il portiere in uscita. 3-0 che sveglia i recchesi i quali iniziano a produrre azioni e chiudono gli avversari nella propria area.

Dopo che al 57° Zizzari colpisce una traversa, inizia il monologo bianconero. Righetti si allunga al 60° di testa, ma l’incrocio dei pali respinge la sua spizzata di testa. Poi ci provano Marinai, Picasso e Giordani, quest’ultimo da due passi calcia addosso al portiere. Al 66° arriva il gol di Cerri che si fa perdonare l’autorete. Cross dalla sinistra di Giordani e il terzino spezzino calcia al volo per un bel gol che, però non è preludio di una rimonta. Ancora Marinai e Giordani provano la reta, ma calciano entrambi debolmente e il Ponsacco trova la prima vittoria stagionale.

Proprio il Ponsacco raggiunge e supera, per differenza reti, il Sestri Levante che si conferma in crisi nera anche col cambio in panchina. La squadra di Dagnino incassa la quinta sconfitta consecutiva per mano del Finale, squadra fra le migliori in questa fase del campionato. Ci hanno provato i corsari, che hanno giocato un primo tempo generoso, ma poco convinto.

Al 21° la prima occasione con Dotto che di testa non inquadra la porta. Al 28° ci prova anche su punizione, ma la conclusione è fuori misura, poco dopo Mobilio viene stoppato dal portiere ponentino in uscita. Il primo tempo è dunque poca roba, ma il Sestri Levante gioca comunque meglio degli avversari, i quali, peerò escono fuori nella ripresa.

Al 66° Leo ci prova al volo e Dondero deve rifugiarsi in angolo. Passano tre minuti e Saba svetta in area su cross dall’angolo infilando Dondero e regalando il gol decisivo ai giallorossi. I corsari tentano la reazione, ma Oneto si trova di fronte un super Gallo che respinge ben tre palle gol create dal rossoblù. Proprio il bomber nel finale di gare reagisce a un fallo di Molinari e viene espulso. Piove sul bagnato quindi per il Sestri Levante che non riesce a tornare in gara ed ora è penultimo in classifica.

Nel prossimo turno i corsari sono attesi da una trasferta lunga e difficile a Gavorrano, mentre il Ligorna sarà ospite della Massese. Altro impegno difficile per lo Sporting Recco, che dovrebbe essere quasi pronto a trasferirsi nello stadio di casa, il San Rocco, il quale ospita il Montecatini dell’ex RapalloBogliasco Taddeucci. Infine scontro importante della Lavagnese contro il Grosseto al “Riboli”.