Quantcast
Vela

Il Trofeo Soggiu compie 30 anni e per l’occasione raddoppia

Attesi a Santa Margherita Ligure cento giovani atleti da tutta la Liguria

Santa Margherita Ligure si prepara ad una grande festa di vela in occasione del Trofeo Soggiu organizzato dalla Lega Navale sezione Santa Margherita Ligure, giunto quest’anno alla 30ª edizione, in programma sabato 15 e domenica 16 ottobre.

Attesi in città un centinaio di ragazzi provenienti da tutta la Liguria (qualcuno anche da fuori) che si sfideranno sugli Optimist.

Due le novità in occasione del 30° anniversario: saranno due (anziché uno) i giorni di regata e il trofeo, che sarà assegnato alla squadra che totalizzerà il maggior numero di piazzamenti; diventa perpetuo, cioè verrà messo in palio ogni anno.

Il via scatterà sabato alle 12, mentre la premiazione è in programma domenica pomeriggio verso le 16,30 in Calata Porto; il regolamento prevede che non si terranno più di tre prove al giorno. Sabato sera è prevista una cena tutti insieme presso l’istituto Colombo dove alloggiano i ragazzi.

La competizione è suddivisa in due categorie: Cadetti (nati dal 2005 al 2007) e Juniores (nati dal 2001 al 2004). Sono previsti anche premi singoli per i primi cinque classificati per ogni categoria; due premi speciali, due vele, assegnate per sorteggio e altri ancora.

Dichiara il presidente della Lega Navale sezione Santa Margherita Ligure Marco Mazzucchelli: “La nostra sezione si sta preparando per accogliere al meglio questi ragazzi. Siamo contenti che ci sia stata una risposta così ampia ed entusiastica. Ci teniamo a far bene anche per onorare la memoria del nostro storico presidente Peppino Soggiu. Colgo l’occasione per ringraziare tutti quelli che ci stanno dando una mano”.

“Finché potrò, porterò avanti questa manifestazione e ho già detto a mia figlia che in futuro dovrà essere lei ad occuparsene”. È la promessa di Fernanda Ribolini, moglie di Peppino Soggiu, che racconta la storia di questa manifestazione: “Quando nell’85 mio maritò mancò, ho pensato subito a qualcosa che potesse ricordarlo e che ben rappresentasse una sua grande passione, la vela. E così l’anno dopo è nato il trofeo. Devo ringraziare tutti i presidenti della sezione sammargheritese della Lega Navale che hanno voluto portare avanti questo appuntamento diventato uno degli eventi più rappresentativi del movimento giovanile della vela del nostro comprensorio”.