Quantcast
Serie b

Tripudio Entella, sotto di 2 reti rimonta e vince: ora è quarta fotogallery risultati

I chiavaresi incassano la doppietta di Ceravolo nei primi 20 minuti, poi ribaltano il risultato

Chiavari. Un mese fa l’Entella, ospite della Spal, si portò sul doppio vantaggio e venne recuperata sul 2-2 prima dell’intervallo; oggi, sul campo amico, i chiavaresi hanno fatto il contrario: sotto 0 a 2, hanno ristabilito la parità prima del riposo. Ma, non paghi, nella ripresa hanno nuovamente colpito, vincendo la partita con il Benevento.

Un successo che lancia i biancocelesti al quarto posto in classifica, in compagnia del Perugia. A 33 giornate dal termine tutto può ancora accedere, ma per una squadra del genere sognare è lecito.

La partita. L’Entella si schiera con un 4-3-1-2 con Iacobucci; Keita, Pellizzer, Ceccarelli, Iacoponi; Sini, Troiano, Belli; Tremolada; Caputo, Cutolo.

A disposizione ci sono Paroni, Benedetti, Baraye, Moscati, Ammari, Gerli, Di Paola, Beretta, Puntoriere.

Il Benevento allenato da Marco Baroni gioca con il 4-2-3-1 con Cragno; Venuti, Padella, Lucioni, Lopez; De Falco, Del Pinto; Ciciretti, Falco, Melara; Ceravolo.

Le riserve sono Gori, Pezzi, Camporese, Gyamfi, Buzzegoli, Chibsah, Jakimovski, Pajac, Cissé.

Dirige la partita Daniele Chiffi della sezione di Padova, coadiuvato da Orlando Pagnotta (Nocera Inferiore) e Nicola Giuseppe Borzomì (Lecco); quarto uomo Lorenzo Bertani (Pisa).

Il “Comunale” è riscaldato da un sole tiepido dopo le piogge dei giorni scorsi; nutrita la presenza di tifosi sanniti.

Alla prima azione Entella subito pericolosa con una percussione da sinistra di Caputo che calcia in diagonale trovando la respinta in angolo di Cragno. Immediata la replica del Benevento con Venuti che devia un cross di Falco, Iacobucci fa buona guardia.

Al 12° gli ospiti passano in vantaggio: cross di Lopez, Ceravolo anticipa Ceccarelli sul primo palo e con il tacco mette la palla tra il montante e Iacobucci.

I giallorossi insistono e guadagnano un angolo, ma non concretizzano. Per l’Entella le cose si complicano al 20°: cross dalla sinistra di Falco, Ceravolo gira di testa e infila la sfera nel sette, con Iacobucci che ci arriva ma non trattiene.

La squadra locale cerca di scuotersi e al 23° Caputo impegna ancora Cragno in una deviazione difficile da distanza ravvicinata. Al 28° la partita si riapre, con una prodezza balistica su calcio di punizione di Tremolada, che da un metro al di fuori dell’area indirizza la palla dove Cragno non può arrivare: 1 a 2.

Nonostante gli sforzi profusi dalle due squadre nella prima mezz’ora, la partita si mantiene vivace. Ci provano prima Ciciretti e poi Tremolada, le loro conclusioni sono alte.

Occasione per l’Entella al 41°: diagonale di Caputo non trattenuto da Cragno, il quale prima dell’arrivo di Cutolo recupera il pallone. Il pareggio giunge al 43° con un gran gol di Sini che raccoglie una cross perfetto di Tremolada e di sinistro al volo batte il portiere con un diagonale. Si va al riposo senza recupero sul risultato di parità.

Si riparte senza sostituzioni. Inizio arrembante dell’Entella. Al 2° Caputo serve Tremolada, conclusione sopra la traversa. Al 4° Cutolo colpisce il palo, al termine di un’azione pregevole rifinita da Tremolada. La replica ospite, al 9°, è in un tiro di Ciciretti che spizzica la traversa.

Primo cambio tra i locali, all’11° Breda inserisce Ammari al posto di Cutolo. Al 15° il sorpasso si concretizza: calcio d’angolo battuto da Sini, a due passi dalla porta si inserisce Caputo che con la testa devia in rete il pallone del 3 a 2. Il pubblico del “Comunale” è in tripudio.

Il Benevento torna a farsi avanti al 18° con una punizione di Cicirettu smanacciata da Iacobucci. Baroni manda in campo Cissé per Melara.

Ancora una grande occasione per l’Entella al 23°, con Tremolada che su un cross di Belli calcia a botta sicura, trovando la deviazione disperata di un difensore. Un minuto più tardi Ammari fa partire un destro a girare che esce di poco a lato.

Al 25° secondo cambio tra i locali: Gerli per Keita; poco dopo tra gli ospiti Buzzegoli sostituisce De Falco. Al 32° Tremolada accusa crampi e deve lasciare il posto a Beretta. Al 34° l’ultimo cambio: Pajac al posto di Falco.

L’Entella riesce a tenere i giallorossi lontano dalla propria area di rigore. Al 35° cartellino giallo per Padella, che ferma intenzionalmente una ripartenza di Caputo. Al 36° è Belli, devastante sulla destra, a crossare per Iacoponi che tenta la deviasione spettacolare di tacco, fuori di poco.

I minuti di recupero sono cinque e trascorrono senza occasioni da rete. L’Entella può esultare per la quarta vittoria in campionato. Tornerà a giocare sabato 22 ottobre alle ore 15, ospite della Salernitana.

leggi anche
  • I commenti
    L’Entella vola, Roberto Breda: “Non accontentarsi: deve essere il motto di tutto il gruppo”