Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A, il Cus Genova combatte sul campo della forte Accademia risultati

Agli universitari sfugge il punto di bonus

Genova. Al fischio d’inizio del match delle 14,30 la giornata è splendida e la temperatura non è eccessivamente elevata. La partenza, però, è da shock per il Cus Genova Rugby che nei primi sei minuti dell’incontro concede all’Accademia di Parma due facili mete.

Potrebbe essere l’inizio di un pomeriggio da incubo, ma i ragazzi condotti da Askew reagiscono e tirano su la testa. All’11°, dopo una serie di fasi consecutive, Barry riesce a trovare il pertugio giusto e sigla la prima meta dell’incontro per i suoi. Cinque minuti dopo Borzone pareggia con un calcio di punizione trasformato in mezzo ai pali.

Il Cus però perde di incisività: al 28° e al 35° subisce altre due mete, che portano la contesa sul risultato di 20-10. La prestazione altalenante dei genovesi non è però consumata. Infatti, prima della fine del tempo, dopo un break di Bertirotti ancora Barry sigla la sua seconda meta, trasformata da Borzone, per il 20-17 con cui si conclude la prima frazione.

Ad inizio ripresa gli accademici marcano ancora una volta tornando sul +10. Per la successiva mezz’ora i genovesi controllano il gioco, ma mancano di lucidità e concretezza. In trenta minuti di possesso palla e per due volte in superiorità numerica, gli universitari marcano solo 7 punti con la meta di Perini, trasformata dal precisissimo Borzone.

Quando ormai l’incontro sembra avviato alla conclusione i giovani di Parma hanno un ultimo sussulto e segnano gli ultimi punti del match che tolgono anche il punto di bonus al Cus. Come a sottolineare l’incolore prestazione dei cussini, una fitta nebbia scende su Parma alla fine dell’incontro, accompagnando i liguri nel viaggio di ritorno a casa.

La prossima partita, la prima del girone di ritorno della prima fase, vedrà il Cus Genova impegnato allo stadio “Carlini” domenica 6 novembre alle ore 14,30, contro il Rugby Noceto.

Il tabellino:

Accademia Ivan Francescato – Cus Genova Rugby 32-24 (p.t. 20-17) (punti 5-0)
Accademia Ivan Francescato: Cornelli, Arcadipane (s.t. 23° Quintieri), De Masi (s.t. 38° Moriconi), Mori (s.t. 5° Forcucci), Fontana, Biondelli (s.t. 25° Costella); Casilio; Mantovani, Mordacci, Piantella (s.t. 1° Bianchi); Wrubl, Canali, Mancini (s.t. 19° Pomaro), Luccardi (s.t. 5° Testa), Fischetti. All. Roselli – Moretti.
Cus Genova Rugby: Salerno, Ciranni, Barani, Borzone, Rebora (s.t. 36° Leveratto); Zini; Lubrano (s.t. 3° Dho); Bertinotti, Imperiale, Baldetti; Imperiale, Nievas, Barry (s.t. 25° Torre), Perini, Cattaneo (s.t. 35° Venditti). All. Askew.
Arbitro: Piardi (Brescia).

Marcature: p.t. 2° mt Fischetti (5-0), 6° mt Fontana (10-0), 11° mt Barry tr Borzone (10-7), 16° cp Borzone (10-10), 28° mt Cornelli (15-10), 35° mt Fontana (20-10), 38° mt Barry tr Borzone (20-17); s.t. 6° mt Casilio tr Biondelli (27-17), 30° mt Perini tr Borzone (27-24), 39° mt Quintieri (32-24).
Cartellini: giallo Bianchi, giallo Testa.