Quantcast
Debutto difficile

Serie A1 femminile, il Rapallo parte con una secca sconfitta a Cataniarisultati

Luca Antonucci: "Abbiamo fatto la scelta precisa di puntare sulle giovani, ci vuole tempo per trovare l'amalgama giusto"

Rapallo. Esordio in campionato amaro per il Rapallo, che incappa in una sconfitta per mano dell’Ekipe Orizzonte nella prima giornata di Serie A1. Finisce 16-9 per le siciliane: Rapallo che resta in partita nei primi due tempi, poi il terzo parziale chiuso 7-2 compromette definitivamente il match delle gialloblù.

Primo tempo che si chiude con le padrone di casa avanti di 2 lunghezze; apre le marcature la rientrante Arianna Garibotti ma è subito la giovane centroboa Emanuela Mori ad acciuffare il pareggio. Catanesi ancora avanti con Lombardo e Marletta, accorcia Silvia Avegno, archivia il primo parziale di gioco la rete di Eggens per l’Orizzonte in superiorità ed è 4-2.

Secondo tempo. Il Rapallo si fa sotto con Emanuela Mori, che risponde con una doppietta ai gol di Palmieri e Grillo in apertura, e con la statunitense Bridgette Alvarez, che firma la rete del 6-5 e porta le gialloblù a tallonare le avversarie. L’Orizzonte non ci sta e prima Eggens e poi il capitano Tania Di Mario (che si è rimessa a disposizione del tecnico Martina Miceli dopo il ventilato addio alla pallanuoto giocata) allontanano la squadra locale a 3 lunghezze dalle liguri: si va al cambio campo sull’8-5.

Terzo tempo. Bella controfuga del Rapallo, Lavi lancia Kohli che davanti alla porta non sbaglia, 8-6. Orizzonte che si riporta a +3, il 9-6 arriva dalla distanza con Arianna Garibotti. Errore difensivo delle gialloblu a 2’20”: Eggens è lasciata libera di andare a conclusione e la numero 4 dell’Orizzonte va a bersaglio, 10-6. Ancora padrone di casa a incrementare il vantaggio, Marletta in superiorità porta il risultato sull’11-6. Martina Miceli chiede il time-out per sfruttare l’occasione a uomo in più e la sua squadra lo fa con la giovane mancina Riccioli, 12-6.

Il Rapallo prova ad uscire dall’impasse ma le incursioni offensive non vanno a segno e a 2’30” da fine tempo arriva il tredicesimo gol delle siciliane, rete di Grillo. Il tecnico Luca Antonucci chiama il time-out e tenta di infondere carica alle gialloblù: il messaggio arriva a segno e il gioco riprende con la rete di Arianna Gragnolati per il 13-7. A 5’59” lancio di Di Mario, finalizza Grillo ed è 14-7. Ancora Orizzonte a segno a pochi secondi dalla sirena con Eggens, parziale di 15-7 e Rapallo che si rifugia nell’ultimo tempo.

Quarto tempo, liguri che tentano a più riprese di incidere dalla distanza ma la palla sembra non volerne sapere di entrare in porta. Riesce finalmente a sbloccare il tabellino per il Rapallo Arianna Gragnolati, sua la rete del 15-8. A 5’30” arriva anche il gol di Jakie Kohli, ma nemmeno il tempo di esultare e dalla parte opposta Eggens timbra il 16-9 per le catanesi. Time-out del mister Antonucci a 30″ dalla sirena, ma il risultato non varia negli ultimi scampoli di gioco: finisce 16-9.

Siamo ancora lontani da quello che, potenzialmente, possiamo dare in campo – commenta a fine match il coach Luca Antonucci –. Dobbiamo lavorare ancora tanto, diversamente da altre squadre noi abbiamo fatto la scelta precisa di puntare sulle giovani e ci vuole tempo per trovare l’amalgama giusto e maturare l’esperienza necessaria. L’anno scorso è andata allo stesso modo, l’esordio non è stato dei migliori, diverso è stato il prosieguo in campionato e abbiamo chiuso al quarto posto. Pensiamo subito a sabato prossimo ripartendo da un’analisi di quello che contro l’Orizzonte non ha funzionato“.

Il tabellino:
L’Ekipe Orizzonte – Rapallo Pallanuoto 16-9
(Parziali: 4-2, 4-3, 7-2, 1-2)
L’Ekipe Orizzonte: Jovetic, Santapaola, Garibotti 2, M. Eggens 5, Di Mario 1, Grillo 3, Palmieri 1, Marletta 2, Buccheri, G. Aiello, Riccioli 1, Lombardo 1, Schillaci. All. Miceli.
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta, Gragnolati 2, Avegno 1, Alvarez 1, Repetto, Kohli 1, S. Criscuolo, Mori 4, C. Criscuolo, Cotti, Tedesco, Bacigalupo. All. Antonucci.
Arbitri: Centineo e Fusco.
Note. Uscita per limite di falli Kholi nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Orizzonte 7 su 9, Rapallo 1 su 6.